Corporate website, la guida alla realizzazione

Un buon progetto di marketing e comunicazione aziendale per il web intreccia gli obiettivi principali con un concetto chiave, quello di ‘corporate identity’. Sapere di poter costruire una forte identità societaria attraverso la quale migliorare le performance e la riconoscibilità sul mercato – divulgando i valori essenziali per creare rapporti di fiducia con i clienti – è cruciale quando ci si ponga l’obiettivo di offrire un’esperienza coinvolgente e di qualità. Il mondo moderno è iperconnesso e veloce, non manca mai di circondarci di messaggi e immagini, andando a riempire ogni attimo del nostro tempo con le più diverse sollecitazioni. Il web in particolare è altamente competitivo, ecco perché una corretta strategia rappresenta l’Abc per distinguersi dalla concorrenza e marcare il territorio. C’è una vetrina speciale che raccoglie e rilancia tutte queste intenzioni ed è il corporate website: il suo compito è dirigere lo sguardo e la narrazione confezionando una strategia calibrata sulle specificità aziendali, andando così a stimolare e incuriosire gli utenti. Perché nei confronti di un qualcosa che è diventato ‘familiare’ si è più che tentati di riporre la propria fiducia. L’utente-consumatore, cioè, sarà ben disposto all’acquisto di beni e servizi se alla sua mente una determinata azienda ha saputo trasmettere dei valori positivi. Il corporate website è il contenitore ideale per l’azienda che abbia necessità di affermarsi online, mettendo in risalto qualità e capacità peculiari in modo professionale: l’obiettivo dichiarato, naturalmente, è quello di spalancare le porte alle novità e alle opportunità di crescita. Che si tratti di piccole o medio-grandi imprese non ha importanza, perché lo sviluppo della presenza sul web (e la sua gestione) rappresentano in ogni caso il crocevia del successo. E’ sempre bene però precisare che gli obiettivi di ‘corporate identity’ non si ottengono in poco tempo: spetterà al team della web agency coordinare questo lavoro certosino. Occorre infatti programmare e sviluppare al meglio la perfetta vetrina virtuale da sfogliare per scoprire i segreti dell’azienda e i punti di forza.

 

Strategie e obiettivi: tra contenuti e design del sito

Il corporate website viene realizzato su misura, in relazione agli obiettivi che ruotano intorno al core business e all’anima dell’azienda, che è fatta di persone e strategie puntuali. Dalla realizzazione grafica al content marketing aziendale, passando per la cura dei contenuti e il design della piattaforma: ciascun elemento deve dialogare strettamente con gli altri, per sviluppare il miglior messaggio anche a livello visivo ed empatico. Alla base della strategia per la realizzazione di un corporate website c’è innanzitutto l’analisi degli obiettivi, assieme a quella dei principali concorrenti e del target di riferimento. Accessibilità e usabilità dovranno essere principi guida nella creazione strutturale del sito: serviranno a organizzare ogni cosa in modo completo e intuitivo, per una navigazione facilitata. La grafica andrà a ricoprire un ruolo cruciale: veicolare correttamente l’immagine dell’azienda è un aspetto essenziale, sfruttando i più moderni stili di web design. Quanto infine ai contenuti, anch’essi dovranno essere pensati e strutturati in stile ‘corporate’: avranno il compito di convincere gli utenti della bontà del messaggio aziendale, stimolando la loro curiosità.

Come si presenta agli occhi di un utente un corporate website? Deve avere certe caratteristiche che lo rendono effettivamente performante. Ad ogni modo deve limitarsi a ciò che è davvero essenziale, senza troppi orpelli o distrazioni per lo sguardo. Occorre disegnare un layout che ‘racconti’ in modo chiaro e diretto ciò che l’azienda rappresenta, la sua storia e i prodotti di punta: contenuti e leggibilità sono quindi l’Abc. Se nella scelta dei colori di un sito è necessario seguire i diktat della cromoterapia, nel caso di siti corporate ovviamente è il logo che ci guida. Laddove sceglieremmo le tonalità del blu e del verde per ispirare fiducia, potremmo invece avere un logo tendente al rosso o al giallo. La prima cosa da fare è capire il perché di questa scelta, attraverso alcuni esempi pratici. Celebri loghi del mondo imprenditoriale, come Cnn, Lego, Canon e Netflix pongono al centro il rosso: un colore che vuole suggerire a chi osserva l’audacia e la grinta che caratterizzano la mission aziendale. Così come il giallo – predominante nei loghi di colossi come Nikon, Hertz e Post-It – sta a indicare ottimismo e dinamicità. Con una regola aurea: studi hanno dimostrato che la miglior combinazione cromatica da ricordare è quella di una scritta nera sopra uno sfondo giallo. Infine un focus sui loghi aziendali in blu o arancione: il blu è generalmente il colore preferito dalle persone e viene scelto spesso per la realizzazione di loghi ed elementi grafici (Nokia, Samsung, Philips, Visa), mentre l’arancione è il colore della creatività e dell’energia, perfetto sia per palestre che start up tecnologiche.