Progettare un sito web equivale a creare una sede ‘distaccata’ della propria azienda. Il percorso che porta all’inaugurazione è lungo e complesso, fatto di passaggi obbligati e consigli da seguire. Gli ambienti – anche quelli virtuali – devono essere accoglienti, ispirare fiducia e professionalità. Bisogna creare un’atmosfera elegante che allo stesso tempo sia sintetica, capace di andare dritto al punto stimolando l’occhio e la mente. Il web design riunisce tutti questi elementi all’interno di una strutturazione ad hoc sia tecnica che grafica, messa a punto dal team di una web agency che si prende cura di ogni dettaglio. Il dialogo tra i vari elementi deve essere calibrato, per cui se la vetrina che viene inaugurata risulterà forte sotto l’aspetto dei contenuti, ma non altrettanto in relazione al profilo estetico e dell’usabilità, quel sito nel complesso non riuscirà a essere efficace. Il web design, insomma, è uno degli aspetti primari da tenere in considerazione per sviluppare un progetto di valore.

La prima impressione (molte volte) è quella che conta

Il layout è un elemento cruciale di cui tenere conto e al quale occorre dedicare una fase di studio ad hoc. La prima impressione, soprattutto su internet, è spesso quella che conta: bisogna farsi trovare preparati. Quando parliamo di layout ci stiamo riferendo a un mix di elementi sia grafici che funzionali: l’utente che ‘sbarca’ su un sito e si trova di fronte alla home page deve essere invitato a restare. Questo può accadere grazie all’insieme armonioso di immagini, informazioni e facilità di navigazione offerte all’unisono: interagire è la parola chiave e – in questo ambito – la vista è senza dubbio il senso maggiormente sfruttato per finalità di marketing (può influenzare in modo diretto le decisioni degli utenti). I colori devono mettere in risalto titoli e testi, sempre restando allineati al brand e alla sua identità, ponendo in evidenza gli elementi e le informazioni più importanti. Per quanto riguarda i contenuti offerti, questi dovranno essere necessariamente reader oriented, ovvero predisposti per una facile lettura. Una bozza del layout viene sempre inviata al cliente per l’approvazione, prima che il progetto abbia inizio.

Far capire all’utente che il suo giudizio è importante

Occorre riuscire a comunicare, attraverso le scelte di web design, che il giudizio dell’utente è importante e posto al centro della progettazione della vetrina virtuale (è la cosiddetta user experience). Ogni aspetto viene ottimizzato per rendere piacevole la permanenza sul sito, pensandolo come se si trattasse di un ufficio aziendale. Il web design è un elemento importantissimo, poiché è in grado di influenzare l’opinione del pubblico rispetto al brand e aiuta a mantenere gli utenti più a lungo sulle pagine alla scoperta del business, di prodotti e servizi. L’utente, osservando il grado di cura (anche semplicemente a colpo d’occhio) posta nella realizzazione del sito potrà farsi un’idea del trattamento e dell’assistenza che gli vengono riservati.

LESS IS MORE: IL “minimal DESIGN” E i suoi vantaggi

Si dice spesso che ‘le cose semplici sono anche le migliori’, questo vale nella vita di tutti i giorni esattamente come per il web. Ecco perché, nella progettazione di un sito, il trend minimalista risulta al giorno d’oggi tra i più apprezzati. Il motivo è presto detto: lo spazio fitto di materiali, immagini e testi spesso finisce per distrarre lo sguardo dagli elementi veramente importanti. Un simile look per la piattaforma virtuale risulta anche più performante e veloce soprattutto in caso di navigazione (e consultazione) attraverso dispositivi come smartphone e tablet. L’ordine e la riduzione dello spettro di colori utilizzati serve a dare pulizia, trasmettere essenzialità e concretezza. Una buona idea da un punto di vista sia estetico che grafico.

Visibilità e ottimizzazione SEO

Il web designer, naturalmente, non è l’unica figura professionale coinvolta nella realizzazione di un sito. Attorno al concetto di visibilità ruotano – assieme a quello di web design – altri aspetti chiave che richiedono l’intervento di tecnici, primo tra tutti l’ottimizzazione per motori di ricerca (SEO). Sarà utile spiegare che tra questi concetti c’è un legame stretto, dal momento che il web design è in grado di condizionare il modo in cui si pubblicano i contenuti online. Una cosa questa che può, a sua volta, influenzare in modo diretto gli algoritmi dei motori per la ricerca (e come questi indicizzano quel determinato sito). Inoltre, il web design deve puntare a ridurre i tempi del caricamento: anche questi possono influenzare in maniera decisa il posizionamento nei risultati.