Chi non è mai andato in negozio per visionare un articolo e poi ha effettuato l’acquisto on line a prezzo più basso? Questo tipo di comportamento è tipico del compratore 2.0, tanto da essere già codificato in un nome e una definizione specifici. Si chiama showrooming è il modo di agire dell’utente che visualizza il prodotto fisico in negozio per poi fare confronti di prezzo e finalizzare l’acquisto on line. Se questa tendenza diffusa spaventa sempre di più i negozianti, che non possono competere con i colossi dell’e-commerce a livello di prezzo, il cosiddetto “pugno di ferro” non rappresenta una vera soluzione. Forse il negoziante che aveva fatto notizia per la decisione di far pagare l’accesso al camerino non sapeva che oltre allo showrooming anche il webrooming è in crescita, ovvero ovvero la percentuale di clienti che cerca il prodotto on line e poi finalizza l’acquisto nello store fisico. Non tutto quindi sembra perduto!

Qualche strategia per combattere la concorrenza web

Ricorda che il comportamento dei clienti è in continuo mutamento e opporsi con tutte le proprie forze non serve a nulla: impara invece ad adattarti e scopri come cavalcarlo per far evolvere i tuoi affari.

Saper affrontare il cambiamento nell’arte della vendita è il segreto per un successo duraturo. Richiedi una consulenza a un’agenzia web specializzata in marketing ed elabora una strategia vincente per conquistare i tuoi clienti. Ad esempio, sei pronto a investire in incentivi e servizi esclusivi per regalare vantaggi unici in store? In questo modo potrai dare al potenziale acquirente un motivo forte per recarsi nel tuo negozio, come un tipo di assistenza all’acquisto particolare oppure una vera e propria esperienza visiva, uditiva o perfino olfattiva. In alternativa hai pensato già a come migliorare la tua presenza sui social e su internet investendo in uno store multicanale? Così potrai accompagnare il cliente all’acquisto non solo tra le mura del negozio fisico, ma anche attraverso lo schermo del pc o dello smartphone fino alla finalizzazione.

Un esempio vincente di strategia multicanale, vista con gli occhi dell’utente

Stamattina durante il mio viaggio in metropolitana verso il mio ufficio ho sfogliato delle immagini di scarpe e un modello mi ha colpito in modo particolare. In pausa pranzo ho ricontrollato il prodotto e, con mia piacevole sorpresa, ho notato che le scarpe sono ancora salvate nel carrello nonostante abbia cambiato device. Ora so che basta un clic per finalizzare l’acquisto, ma sono ancora indeciso sul numero. Forse dopo l’orario di lavoro passerà in negozio, mostrando il relativo QR Code gli assistenti alla vendita riusciranno subito a identificare le scarpe che sto cercando e quindi impiegherò pochissimo tempo per provarle!

Il breve resoconto precedente è esemplificativo, ma assolutamente attuabile. Contatta subito la tua agenzia e scopri come piegare showrooming e webrooming a tuo favore!