Marketing diretto per fidelizzare i contatti aziendali

Creiamo DEM periodiche per i nostri clienti, analizzando gli obiettivi di marketing, il target a cui la comunicazione è destinata, e realizzando layout grafici responsive, quindi fruibili sia da smartphone e tablet, sia da desktop. Per l’invio delle mail ci avvaliamo della collaborazione di MailUp, la piattaforma italiana specializzata in email marketing, di cui siamo partner.

L’invio della DEM è una procedura articolata che può essere semplificata: alle piattaforme web sviluppate da noi, infatti, è possibile integrare un tool, che permette di spedire le comunicazioni via mail direttamente dal back office del sito (tramite le API di MailUp). Questa funzionalità è molto utile per mantenere sempre attivo il canale di comunicazione e rendere automatici alcuni processi, come: l’invio quotidiano delle notizie pubblicate sul sito il giorno precedente, oppure l’invio di un messaggio agli utenti che nel sito ecommerce hanno inserito in carrello alcuni prodotti senza poi concludere la fase d’acquisto. Inoltre, monitoriamo il comportamento dell’utente che cliccando su un link nella mail atterra sul sito dell’azienda: testiamo diverse alternative per individuare la soluzione che funziona meglio e che contribuisce a migliorare l’esperienza di navigazione o d’acquisto del visitatore.


CONTATTACI PER UNA CONSULENZA 

Email di recupero carrello e A/B test

Le email di recupero carrello rappresentano una strategia di marketing a tutti gli effetti. Sono quei messaggi inviati ai clienti che hanno aggiunto prodotti al carrello ma non hanno completato l’acquisto. Le mail di recupero carrello non sono notifiche, né messaggi di servizio: operano su un preciso target, ovvero potenziali clienti che si sono avvicinati alla soglia di conversione senza concludere questo step.

MailUp, di cui Aleide è partner, ha individuato alcuni requisiti per l’efficacia di questo tipo di comunicazione:

  • Spedire il messaggio entro un’ora dall’abbandono del carrello, perché questi messaggi siano più efficaci e con tassi di conversione maggiori;
  • Personalizzare i contenuti dell’email: a questo proposito, può essere molto utile automatizzare il processo di inserimento dei prodotti all’interno del corpo dell’email o presentare ulteriori prodotti in linea con quelli inseriti in carrello dall’utente;
  • Inserire recensioni e commenti degli altri utenti sui prodotti nel carrello;
  • Dinamizzare i contenuti con gif animate, ad esempio;
  • Curare le call to action, sia in termini di contenuto, sia in termini di collocazione all’interno dell’email;
  • Farsi guidare dai dati e dai risultati dei test.

Quest'ultimo punto può rivelarsi determinante: è sempre bene verificare i risultati del messaggio di comunicazione, in termini di clic e conversioni. Lo strumento essenziale, oltre ai report statistici, è l’A/B test, che consente di mettere a confronto due o più versioni di un’email per capire quale ottiene un miglior riscontro da parte dei destinatari.


CONTATTACI PER UNA CONSULENZA 

Dichiaro di aver letto l’Informativa sulla privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali per la gestione della mia richiesta ai sensi del Regolamento Europeo sulla Protezione dei Dati n. 679/2016

Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Clicca qui per maggiori dettagli

Ok