Il mercato globale è sempre più complesso, digitalizzato e articolato: sono molti gli aspetti da tenere sotto controllo e quelli che è necessario padroneggiare in autonomia.
Ecco perché per le aziende diventa essenziale potersi affidare a un software gestionale ERP, in grado di coordinare i vari processi interni in maniera del tutto integrata.

Occorre mettere in piedi e strutturare correttamente un’organizzazione interfunzionale, all’interno della quale sono i concetti di competitività ed efficienza a caratterizzare il “dialogo” tra i diversi elementi.

ERP: Pianificazione delle Risorse

L’acronimo ERP sta a indicare “Enterprise resource planning”, ovvero la Pianificazione delle risorse dell’impresa che è comprensiva delle molte sfaccettature del sistema.
L’aspetto chiave di questa organizzazione è il fatto che tutte le informazioni e i dati – raccolti in modo centralizzato – vengono resi condivisibili presto e bene dall’azienda stessa.

Spesso il successo sta proprio nell’innovazione dei processi più comuni, dai quali può derivare un importante vantaggio competitivo in via imprenditoriale: questo software, grazie al supporto del team di professionisti, potrà essere adattato a quelle che sono le specificità aziendali e al particolare evolversi dei suoi processi.
Oltre ai moduli fatti su misura per le esigenze dell’azienda, sarà possibile anche ricevere il report per il monitoraggio dei dati, sia in via aggregata che non.

Il software potrà essere inoltre collegato a un sito di commercio online, direttamente alla cassa di un negozio o, ancora, a sistemi di magazzini esterni gestiti da spedizionieri.

Armonizzare e integrare i processi

I software gestionali ERP sono indicati sia per le imprese medio/grandi, che per le PMI e le aziende più piccole. I costi sono variabili a seconda delle possibilità di investimento e delle necessità del singolo. Con il software gestionale ERP è possibile centralizzare la raccolta di dati e informazioni che provengono dalle diverse aree aziendali. Questi flussi di lavoro vengono così ordinati e messi a sistema, risultando ottimizzati e soprattutto razionalizzati: viene favorita la perfetta integrazione nelle LOB (acronimo di Line of Business) e si mette a punto un’alta efficienza operativa.

Tra i vantaggi che è possibile intercettare, oltre al fatto di andare ad armonizzare le diverse procedure, c’è l’eliminazione dei possibili disagi dovuti a duplicazione o disallineamento delle informazioni. Il database condiviso che consente di realizzare il software ERP è in grado di aggiornarsi di volta in volta, quando gli utenti – di qualsiasi reparto o livello gerarchico – procedono a compiere un’operazione nel sistema. E’ possibile affermare come la storia di questi servizi, che puntano all’informatizzazione delle singole procedure e di tutti i processi, si intrecci con le tecnologie legate alla moderna Industria 4.0 e al concetto di riduzione degli sprechi.

I moduli ERP principali e l’importanza della digitalizzazione

Aspetti come la globalizzazione e la digitalizzazione hanno avuto e hanno un impatto assoluto sul modus operandi delle aziende e sulle loro attività. C’è un’apertura al concetto di lavoro integrato ed esteso, che passa attraverso il processo di gestione dei dati: la mole di informazioni che è possibile mettere oggi a sistema ha favorito la gestione in via integrata dei rapporti con clienti, dipendenti e collaboratori ma anche con la supply chain e i dispositivi della robotica e dell’Internet of Things. Prendendo in esame proprio quest’ultimo, ad esempio, attraverso le tecnologie IoT è possibile raccogliere informazioni che possono poi essere elaborate da un sistema ERP per migliorare la pianificazione del lavoro e molto altro (è il caso delle aziende di noleggio auto che installano sensori smart sui propri veicoli).

La possibilità di attivare e personalizzare i diversi moduli consente alla piattaforma gestionale di assicurare l’interoperabilità tra gruppi funzionali.
I moduli principali per l’organizzazione del lavoro sono in genere quelli che riguardano controllo amministrazione e contabilità, gestione del personale e del magazzino, ma se ne potranno sempre implementare altri come ad esempio quelli per la gestione delle vendite e dei diversi progetti attivi. L’obiettivo che guida la scelta del software ERP è quello di riuscire a ottimizzare il funzionamento e la gestione.