23.08.2021

Perché scegliere Pinterest per fare attività di comunicazione e marketing

Oggi è impossibile per un’azienda fare a meno dei social network. Leggi i nostri consigli su come usare Pinterest per fare attività di comunicazione e marketing

Perché scegliere Pinterest per fare attività di comunicazione e marketing

Con l’avvento delle tecnologie digitali è davvero impossibile per un’azienda fare a meno dei social network per le proprie attività di comunicazione e marketing. Accanto ai più famosi Facebook, Instagram e TikTok c’è tutto un universo da scoprire e ancora in definizione, grazie alle mode e alle invenzioni lanciate nell’etere. Pinterest è un social sostanzialmente dedicato alla condivisione di video e immagini. Nato nel 2009 i dati attuali aggiornati al 2021 parlano di oltre 459 milioni di utenti in tutto il mondo, un numero piuttosto importante.

Ma il numero di persone che lo usano con costanza non è il solo dato per cui Pinterest è amato dalle aziende, sia italiane che internazionali, come strumento di comunicazione online. A renderlo particolarmente adatto a tal fine sono la sua semplicità di utilizzo e l’alto impatto visivo. Scopriamo meglio come funziona e perché può rivelarsi vincente!

Alcuni dati

Ci sono informazioni che parlano da sole, più di mille parole. Vediamone alcune su Pinterest:

  • Millennials. L’80% è solito adoperare Pinterest per trovare che cosa acquistare mentre il 71% si avvale della piattaforma per avere consigli di tipo commerciale. A tradursi in azioni di acquisto è circa il 50% delle interazioni.
     
  • Complessivamente ad aver acquistato articoli su Pinterest è l’87% degli utenti che ha sfogliato le pagine del social.
     
  • Il 72% dei pinners, questo il nome degli utenti di Pinterest, usa il social per prendere decisioni riguardo a cosa acquistare offline.
     
  • Il 55% delle richieste fatte su Pinterest è di tipo commerciale. Una percentuale ben al di sopra rispetto a quella di altri social più blasonati come Facebook, rispetto a cui genera un traffico superiore del 33%, e Twitter (+200%).
     
  • Il 77% dei pinners, questo il nome degli utenti di Pinterest, ha scoperto nuovi brand commerciali all’interno della piattaforma.
     
  • Un’alta percentuale (78%) considera i contenuti commerciali presenti su Pinterest utili.
     
  • Una campagna di marketing e comunicazione su Pinterest riesce a portare risultati fino a quattro volte migliori rispetto a una realizzata su un altro social.

Sono dati che dicono chiaramente quanto Pinterest sia davvero un social ottimo dal punto di vista commerciale. Uno dei punti interessanti che emerge analizzando queste informazioni è che gli utenti non manifestano una sorta di fastidio dato dalla pratica pubblicitaria essendo il tipo di ricerca attivo, non passivo.

Per quanto riguarda la popolazione italiana coloro i quali vanno sui social sono un numero importante (circa 3 su 5), un fenomeno che coinvolge perciò tutte le fasce di età, non solo quelle più giovani. Ma la vera sorpresa riguarda proprio Pinterest che risulta tra le piattaforma in cima alla classifica di gradimento.

Come funziona Pinterest?

Pinterest presenta un vantaggio importante rispetto ad altri social: è il luogo per eccellenza in cui è normale per gli utenti trovare proposte commerciali, anzi, sono proprio esse la cifra distintiva del social.

La comunicazione è basata sull’uso di contenuti di tipo visivo che possono essere immagini, computer graphics e video. L’utente ha delle bacheche con cui catalogarle in base ai propri interessi che gli permettono di costruire dei veri e propri archivi. Ciò avviene attraverso i Pin, con cui si annota l’interesse verso il contenuto. Non c’è, quindi, una sorta di flusso di coscienza libero come su Facebook, Instagram e Linkedin; tutto è bene organizzato ed è l’utente a decidere quale priorità dare ai contenuti.

Per l’azienda questo comporta un vantaggio di non poco conto: il fatto che si trova automaticamente inserita in un sistema ben catalogato, con una vera e propria targetizzazione implicita.

Alcune categorie presenti su Pinterest sono:

  • Arredamento.
     
  • Fai da te.
     
  • Cucina.
     
  • Moda.
     
  • Arte.
     
  • Bellezza.

Questi sono alcuni esempi ed è bene tenere presente che poi l’utente può muoversi all’interno di queste macro categorie creando le proprie cartelle in cui inserire le immagini che gli interessano. I profili di moda e cibo sono tra quelli più amati.

Utilizzare Pinterest per trovare nuovi clienti

Pinterest è una vetrina in cui farsi notare. Per raggiungere questo obiettivo è importante creare contenuti di qualità ed è imprescindibile proporre immagini di alto livello. Avere al proprio fianco un’agenzia di comunicazione capace di consigliare nella content strategy rappresenta un elemento a favore perché si tratta di porsi in maniera professionale rispetto alla comunicazione, non realizzare contenuti di tipo personale.

L’obiettivo che si vuole raggiungere con la comunicazione su Pinterest è necessario che sia chiaro e definito, cosa piuttosto semplice da un punto di vista concettuale. Si tratta di attirare l’attenzione degli utenti per tradurla in pratiche di acquisto; strategia e contenuto vanno di pari passo.

Uno dei fattori che rende Pinterest interessante per l’acquisizione di nuovi clienti è rappresentato dal fatto che le immagini che gli utenti possono pinnare non devono per forza di cose essere all’interno della piattaforma. Gli utenti nelle loro bacheche riescono a inserire anche i contenuti pubblicati presso sito web, blog e qualsiasi altro portale. Un elemento che rende Pinterest un social inclusivo e perfettamente inseribile in una strategia di comunicazione ad ampio raggio.

Le immagini possono essere ricercate dagli utenti secondo modalità differenti e la più comune è la ricerca visiva in base alla quale il social fornisce altre immagini simili rispetto a quanto selezionato dall’utente. In sostanza: immagine chiama altre immagini. L’organizzazione dei contenuti dovrà tenere conto di questo sistema facendo in modo di creare immagini in maniera interconnessa, di modo che il prodotto sia approfondito il più possibile e visto in tutta la sua gamma di opportunità.

Vantaggi derivanti dall’usare Pinterest per la propria attività

I benefici della scelta di Pinterest nell’inserimento della strategia di marketing dell’azienda sono davvero molteplici. Andiamo nel dettaglio:

  • Investendo una cifra su Pinterest e lavorando bene sui contenuti è possibile ottenere un vantaggio economico di almeno il doppio fino anche a quadrupicarlo.
     
  • Pinterest è una piattaforma utile per quelle imprese che cercano di scalare il mercato e di allargare il proprio parco clienti. Lo dimostra l’analisi che abbiamo fatto.
     
  • L’account dell’azienda rimane in memoria. Si crea una traccia che permette di avere elementi di interazione successiva.
     
  • L’azienda ha un feedback immediato sulla riuscita della propria strategia attraverso il pinning, uno strumento in più per capire come migliorare il proprio posizionamento.
     
  • I pin su Pinterest hanno un impatto più duraturo rispetto a pratiche di altri social: 3,5 mesi contro i 90 minuti di un post Facebook.
     
  • I pin permettono di dare forza all traffico sul sito in modo permanente.
     
  • Pochissimo spreco di risorse e massima ottimizzazione di quanto investito.

Conclusioni

Pinterest è un social ad alto impatto commerciale, spesso sottovalutato dalle aziende ma diffuso fortemente nelle pratiche dei social addicted. Non approfittare dei suoi vantaggi è l’unico errore che si possa fare, dal momento che permette di agire secondo una filosofia di minimo sforzo e massimo risultato. Infatti, investendo denaro in termini di contenuti su Pinterest si permette di dare nuova forza al proprio sito di e-commerce, il quale può avere con costanza un maggior numero di clic (fino a quattro volte in più) che con più probabilità e facilità si tradurranno in interazione. Non solo, grazie ai pin la ricerca rimane a lungo dall’utente che si ricorderà nel tempo del brand e potrà farvi ritorno qualora sia stato catturato dal servizio o abbia avuto esperienze di acquisto soddisfacenti. Una forma di comunicazione insomma valida sia nel breve che nel lungo periodo.

Altri articoli nella sezione "Digital Marketing"

Idee di Marketing per un Black Friday sostenibile: 5 casi di successo
Idee di Marketing per un Black Friday sostenibile: 5 casi di successo
CONTINUA A LEGGERE
Cosa sono i video mobile-first?
Cosa sono i video mobile-first?
CONTINUA A LEGGERE
Podcast per aziende: come realizzarne uno di successo
Podcast per aziende: come realizzarne uno di successo
CONTINUA A LEGGERE
Youtube: quale direzione per le aziende?
Youtube: quale direzione per le aziende?
CONTINUA A LEGGERE
Consigli di marketing per stare sul mercato ai tempi del Covid
Consigli di marketing per stare sul mercato ai tempi del Covid
CONTINUA A LEGGERE
Come usare Linkedin per trovare clienti
Come usare Linkedin per trovare clienti
CONTINUA A LEGGERE
Come usare Facebook per attirare clienti?
Come usare Facebook per attirare clienti?
CONTINUA A LEGGERE
Come realizzare il sito web di un centro estetico
Come realizzare il sito web di un centro estetico
CONTINUA A LEGGERE
Consigli per trovare clienti su Instagram
Consigli per trovare clienti su Instagram
CONTINUA A LEGGERE
Cinque domande per pianificare un progetto web
Cinque domande per pianificare un progetto web
CONTINUA A LEGGERE
Come trovare nuovi clienti: i 5 punti fondamentali
Come trovare nuovi clienti: i 5 punti fondamentali
CONTINUA A LEGGERE
Web & Hotel: Come fare promozione online all'albergo
Web & Hotel: Come fare promozione online all'albergo
CONTINUA A LEGGERE
Web marketing e pubblicità tradizionale: quali differenze?
Web marketing e pubblicità tradizionale: quali differenze?
CONTINUA A LEGGERE
Business, il nuovo approccio della "demand generation"
Business, il nuovo approccio della "demand generation"
CONTINUA A LEGGERE
Metriche social, quali monitorare?
Metriche social, quali monitorare?
CONTINUA A LEGGERE
Tik Tok: perché inserirlo in una strategia di marketing digitale
Tik Tok: perché inserirlo in una strategia di marketing digitale
CONTINUA A LEGGERE
Voice search e tecniche marketing: la ricerca Google si evolve
Voice search e tecniche marketing: la ricerca Google si evolve
CONTINUA A LEGGERE
Native advertising, cos’è e in che modo immerge l’utente nella pubblicità
Native advertising, cos’è e in che modo immerge l’utente nella pubblicità
CONTINUA A LEGGERE
Le regole del funnel marketing. Strategie per promuovere prodotti e servizi
Le regole del funnel marketing. Strategie per promuovere prodotti e servizi
CONTINUA A LEGGERE
Google Analytics, ma lo usate davvero?
Google Analytics, ma lo usate davvero?
CONTINUA A LEGGERE
L’importanza di investire oggi nella pubblicità per restare competitivi
L’importanza di investire oggi nella pubblicità per restare competitivi
CONTINUA A LEGGERE
Come organizzare eventi live in streaming e quali tool sfruttare
Come organizzare eventi live in streaming e quali tool sfruttare
CONTINUA A LEGGERE
Le regole del blog
Le regole del blog
CONTINUA A LEGGERE
Podcast marketing e narrazione digitale: ecco come sfruttarli
Podcast marketing e narrazione digitale: ecco come sfruttarli
CONTINUA A LEGGERE
Realtà aumentata in store: ecco il negozio del futuro
Realtà aumentata in store: ecco il negozio del futuro
CONTINUA A LEGGERE
Difendi il tuo negozio da Amazon: ecco come fare
Difendi il tuo negozio da Amazon: ecco come fare
CONTINUA A LEGGERE
Proximity marketing: guida al beacon per portare il web nella realtà
Proximity marketing: guida al beacon per portare il web nella realtà
CONTINUA A LEGGERE
Vendere a San Valentino: tieniti pronto anche al real time marketing!
Vendere a San Valentino: tieniti pronto anche al real time marketing!
CONTINUA A LEGGERE
Black Friday e shopping di Natale: hai una strategia per vendere online?
Black Friday e shopping di Natale: hai una strategia per vendere online?
CONTINUA A LEGGERE
Conosci i tuoi clienti? I trucchi per un'offerta mirata
Conosci i tuoi clienti? I trucchi per un'offerta mirata
CONTINUA A LEGGERE

Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Clicca qui per maggiori dettagli

Ok