28.08.2023

Copywriting persuasivo: le tecniche più efficaci per scrivere sul web

Il Copywriting persuasivo è fondmentale per dare modo ad un'azienda di esprimere al meglio la propria brand identity attraverso le comunicazioni. Scopriamolo.

Copywriting persuasivo: le tecniche più efficaci per scrivere sul web

Quella del copywriter è una delle professioni più difficili e allo stesso tempo sottovalutate del marketing. Questo perché se è vero che è importante saper scrivere bene, ciò assolutamente non basta.

In un mondo pieno di scrittori improvvisati e amatoriali, passateci il termine, non è facile trovare qualcuno che abbia studiato e continui costantemente a investire sulla sua formazione per realizzare dei testi marketing oriented.

Il copywriting è una vera e propria disciplina, con punti di contatto con il campo editoriale, l’advertising,il giornalismo, la cultura generale e persino il mondo attoriale. Questo perché una delle capacità richieste è quella di saper dare voce alle aziende interpretandone la Brand Identity.

Ciò vale ancora di più nel caso del copywriting persuasivo, una delle branche che compongono questa disciplina.

La sua definizione prende forma all’interno del Neuromarketing e si rivela piuttosto complessa da tradurre in parole. In questo articolo analizziamo di cosa si tratta e quali sono le tecniche più efficaci.

Copywriting persuasivo: di cosa parliamo

Cominciamo col vedere cos’è il copywriting persuasivo. Con tale espressione si fa riferimento alle tecniche di scrittura che consentono di scrivere dei testi persuasivi, ovvero capaci di catturare l’interesse del lettore e di portarlo verso un mondo ad alto valore emozionale.

Il punto di partenza è una domanda, alla quale il contenuto prova a dare delle risposte, utili per l’utente a risolvere un problema/un bisogno e infine indirizzarlo verso una determinata azione.

La parola persuadere deriva dal latino. Ecco uno dei significati che ne propone il Vocabolario Treccani:

“Convincere, indurre una persona a riconoscere la realtà di un fatto, la giustezza, la fondatezza di un dato stato di cose; [...] anche, indurre qualcuno ad agire in un determinato modo”.

L’intento è, quindi, di proporre dei consigli per avvalorare una tesi di cui convincere il destinatario del messaggio e, di conseguenza, indirizzarne il comportamento.

Quali sono le azioni che si può provare a far compiere all’utente? Si va dall’iscrizione alla newsletter, al contattare il brand tramite mail o numero di telefono, fino all’acquisto di un determinato prodotto o servizio, per fare degli esempi.

Essendo il copywriting un approccio strategico, è normale che presenti delle tecniche specifiche, da declinare ulteriormente con creatività.

Gli aspetti su cui fa leva il marketing persuasivo

Il copywriting persuasivo è una disciplina che presenta importanti punti di incontro con il Neuromarketing. In quanto tale, parte dall’ascolto delle emozioni delle persone, su cui fa leva per instaurare una relazione all’insegna dell’empatia e della complicità.

Un testo scritto secondo le tecniche del copywriting persuasivo è scorrevole, piacevole da leggere, invoglia a proseguire parola dopo parola. Incuriosisce e crea una connessione, anche se l’argomento di cui parla può non apparire di per sé entusiasmante.

Risulta palese come alla base debba esserci una conoscenza della psicologia delle emozioni, complice anche il fatto che è necessario riuscire a catturare l’attenzione dell’utente in massimo 8 secondi.

Ogni parte del testo ha una sua importanza. L’inizio va pensato per attirare lo sguardo dell’individuo e proporre una tesi. Il corpo presenta delle argomentazioni, da enunciare in maniera sempre accattivante perché sennò la persona non arriva alla fine. Qui si trova l’invito a un’azione.

Il copywriting si basa, quindi, su un processo strutturato in tre fasi: attenzione dell’utente, connessione emotiva, call to action.

Le caratteristiche di un testo di marketing persuasivo

Prima di soffermarci sulle tecniche di copywriting persuasivo, vediamo quali sono le caratteristiche imprescindibili che deve avere un testo redatto in tale ottica.

È necessario che sia scritto prima di tutto in italiano corrente e non presenti errori: né di grammatica, né di sintassi, né di battitura.

Vista la velocità nella consegna normalmente richiesta e la pressoché totale assenza di un correttore di bozze, anche nelle realtà più importanti, si tratta di un aspetto tutt’altro che semplice da conseguire.

Questo perché la persona che scrive non può essere un giudice oggettivo e imparziale del proprio lavoro (anche se esistono tutti gli strumenti affinché lo diventi). Un contenuto realizzato con un approccio persuasivo è necessario che sia:

  • Breve ed esaustivo.
  • Ogni frase è utile alla comprensione e nessuna parola deve apparire superflua: una buona regola è pensare di utilizzare il minor numero di termini ed espressioni per esprimere un concetto. Se ne bastano 4 perché usarne 10?
  • Contiene solamente informazioni rilevanti, pertinenti, degne di interesse. Riesce quindi ad arrivare al target di riferimento, con un linguaggio semplice e comprensibile.
  • Il testo è simpatico, “cioè suscita un’attrazione istintiva da parte di altre persone” (Vocabolario Treccani).

Uno degli scopi del copywriting persuasivo è del resto quello di costruire il cosiddetto Social Engagement, così da rendere l’utente partecipe e attivo.

C’è poi un altro aspetto, ed è forse il più importante. Un testo persuasivo non deve essere percepito come persuasivo. L’intento, quindi, è sì di tale tipo ma non deve apparire troppo esplicito.

Copywriting persuasivo: 5 tecniche valide sempre

Un copywriter è importante che sia in possesso di un mix di abilità che gli derivano dall’esperienza. Non a caso un’esperienza propedeutica a questo tipo di scrittura è quella che vede mansioni a stretto contatto con il pubblico per almeno un paio d’anni.

Ma non perdiamo altro tempo. Vediamo 5 tecniche particolarmente efficaci quando si parla di copywriting persuasivo.

1.   Content is King…

Un contenuto di marketing persuasivo è necessario prima di tutto che sia di qualità. Qualcosa da dare tutt’altro che scontato dal momento che spesso un testo di questo tipo viene scritto in ottica SEO.

Il rischio è di andare per “frasi fatte” oppure forzare le keyword, ma anche di voler convincere a tutti i costi. L’arte della persuasione è qualcosa che parte da lontano e affonda le sue basi nella retorica e nell’oratoria dei tempi antichi.

Discipline che non sono assolutamente passate di moda e che di cui troviamo traccia nei testi del marketing. E che partono prima di tutto da una scrittura che si legge volentieri e al contempo offre solide basi argomentative.

2.   Ma sono altrettanto importanti le emozioni!

Informare, emozionare e infine persuadere: ecco uno slogan che potremmo coniare per il marketing persuasivo.

Le emozioni sono la principale leva attraverso cui le persone acquistano i prodotti o compiono una determinata azione.

Sono molto più convincenti di un ragionamento razionale, che però aiuta ad attivarle: acquistereste mai un qualsiasi oggetto da una persona che non vi suscita fiducia o vi sta antipatica?

Nel copywriting persuasivo tutto ciò avviene tramite le parole e le immagini predisposte a livello grafico, scelte in autonomia da chi scrive o in collaborazione con un web designer. Quest’ultima opzione è l’ideale ed è tipica dell’advertising, dove art e copy lavorano fianco a fianco.

L’abbinamento parole-immagini è fondamentale nel copywriting, in qualsiasi tipo di testo, ed è qualcosa di cui essere consapevoli.

3.   Concentrati sulle caratteristiche del destinatario

Per chi scrivo? Questa è la domanda che un copywriter persuasivo dovrebbe porsi per fare in modo che il contenuto raggiunga il destinatario. Un approccio che parte dalla definizione delle Buyer Personas, ovvero gli utenti ideali verso cui è indirizzato il messaggio.

Diversamente, è come scrivere un messaggio in una bottiglia. Che difficilmente arriva a destinazione.

4.   Qual è l’obiettivo del testo?

La definizione dell’obiettivo di comunicazione è un aspetto essenziale tanto quanto gli aspetti elencati in precedenza.

Questo perché permette di agire sulla base di uno scopo da raggiungere ben preciso: quello che si trova nella parte finale del testo, ovvero far compiere una determinata azione alla persona.

Un fattore che, come abbiamo già avuto modo di vedere, andrebbe sviluppato in tutte le parti del contenuto, dall’inizio alla fine.

Se il copy non ha chiaro l’obiettivo difficilmente scriverà un testo persuasivo. Inoltre, è importante che il fine venga condiviso con le altre figure coinvolte, dai responsabili interni all’azienda ai colleghi del marketing, così da non generare false aspettative.

5.   Sii competente (ma non pedante)

La fiducia accordata a un testo passa da un tone of voice competente, che dà sicurezza ma non è pedante. In questo modo la persona avverte che il suo punto di vista è considerato, è importante.

Più che un monologo, un testo di marketing persuasivo dovrebbe essere un dialogo. Chi scrive è un amico che sa di cosa parla. Qualcuno di cui fidarsi e che risulta affidabile.

Non è un individuo che sa tutto e si rivolge a un pubblico che non sa niente. Il rapporto va impostato il più possibile tra pari.

Conclusioni

Il copywriting è un comparto del marketing dietro al quale c’è tanto lavoro. Per svolgere la professione è necessario aver conseguito un percorso di studi mirato e avere doti spiccate di versatilità, empatia, precisione, creatività e ascolto.

Visto l’impatto che hanno i contenuti nel posizionamento su Google e sulle azioni degli utenti, è qualcosa che non può essere improvvisato, soprattutto se si decide di avvalersi di un approccio persuasivo, tra i più efficaci in assoluto.

La persona che redige i testi lavora da un lato in solitaria, ma anche in team. Sono perciò richieste particolari doti relazionali, grazie alle quali il contenuto realizzato si rivela la voce di tutti quelli che collaborano con l’azienda, compreso il cliente finale.

Altri articoli nella sezione "Digital Marketing"

Gamification: le applicazioni nel digital marketing
Gamification: le applicazioni nel digital marketing
CONTINUA A LEGGERE
Marketing emozionale: come influenzare le decisioni degli utenti
Marketing emozionale: come influenzare le decisioni degli utenti
CONTINUA A LEGGERE
Che cos'è una nicchia di mercato: definizione ed esempi
Che cos'è una nicchia di mercato: definizione ed esempi
CONTINUA A LEGGERE
Cos'è la FOMO e come utilizzarla nel Social Media Marketing
Cos'è la FOMO e come utilizzarla nel Social Media Marketing
CONTINUA A LEGGERE
SEO: le strategie che si prospettano più interessanti per il 2024
SEO: le strategie che si prospettano più interessanti per il 2024
CONTINUA A LEGGERE
Cosa sono gli Small Data e in quali aspetti risultano diversi dai Big Data
Cosa sono gli Small Data e in quali aspetti risultano diversi dai Big Data
CONTINUA A LEGGERE
Cosa sono le Call to Action e come crearne una efficace
Cosa sono le Call to Action e come crearne una efficace
CONTINUA A LEGGERE
Messy Middle: di cosa si tratta e come può impattare sul Funnel Marketing
Messy Middle: di cosa si tratta e come può impattare sul Funnel Marketing
CONTINUA A LEGGERE
Come scegliere gli anchor texts per ottimizzare la SEO
Come scegliere gli anchor texts per ottimizzare la SEO
CONTINUA A LEGGERE
Marketing e Intelligenza Artificiale: a che punto siamo
Marketing e Intelligenza Artificiale: a che punto siamo
CONTINUA A LEGGERE
Core Business: l'importanza di individuare i punti di forza di un'azienda
Core Business: l'importanza di individuare i punti di forza di un'azienda
CONTINUA A LEGGERE
Alcuni tips utili per sfruttare al meglio il mobile marketing
Alcuni tips utili per sfruttare al meglio il mobile marketing
CONTINUA A LEGGERE
Principio di Pareto: come applicarlo nel marketing digitale
Principio di Pareto: come applicarlo nel marketing digitale
CONTINUA A LEGGERE
Come farsi conoscere sul web grazie al Display Advertising
Come farsi conoscere sul web grazie al Display Advertising
CONTINUA A LEGGERE
Snippet Google: cosa sono e come ottimizzare il posizionamento
Snippet Google: cosa sono e come ottimizzare il posizionamento
CONTINUA A LEGGERE
Tutto ciò che c'è da sapere sulle impression dell'adv online
Tutto ciò che c'è da sapere sulle impression dell'adv online
CONTINUA A LEGGERE
Cos'è il Real time Bidding e come funziona
Cos'è il Real time Bidding e come funziona
CONTINUA A LEGGERE
Guida alla creazione del calendario editoriale
Guida alla creazione del calendario editoriale
CONTINUA A LEGGERE
Le migliori soluzioni per promuovere un prodotto sul web
Le migliori soluzioni per promuovere un prodotto sul web
CONTINUA A LEGGERE
Programmatic advertising: uno strumento efficace a basso costo
Programmatic advertising: uno strumento efficace a basso costo
CONTINUA A LEGGERE
Modello di Porter: di cosa si tratta e come sfruttarlo al meglio
Modello di Porter: di cosa si tratta e come sfruttarlo al meglio
CONTINUA A LEGGERE
Digital Sales: alla scoperta delle tecniche di vendita più efficaci
Digital Sales: alla scoperta delle tecniche di vendita più efficaci
CONTINUA A LEGGERE
Amazon: come sfruttarlo al meglio con le giuste strategie di marketing
Amazon: come sfruttarlo al meglio con le giuste strategie di marketing
CONTINUA A LEGGERE
Matrice di Boston: come farla e in che modo servirsene
Matrice di Boston: come farla e in che modo servirsene
CONTINUA A LEGGERE
Analisi SWOT: cos'è, come si fa e i casi di successo
Analisi SWOT: cos'è, come si fa e i casi di successo
CONTINUA A LEGGERE
Threads: il nuovo social di Zuckerberg che sfida Twitter
Threads: il nuovo social di Zuckerberg che sfida Twitter
CONTINUA A LEGGERE
Conversion Marketing: cos'è e come funziona
Conversion Marketing: cos'è e come funziona
CONTINUA A LEGGERE
Cos'è la value proposition e come crearla
Cos'è la value proposition e come crearla
CONTINUA A LEGGERE
Blog: uno strumento efficace per rilanciare il vostro business
Blog: uno strumento efficace per rilanciare il vostro business
CONTINUA A LEGGERE
InRete: un servizio che può contribuire alla crescita del vostro business
InRete: un servizio che può contribuire alla crescita del vostro business
CONTINUA A LEGGERE
Business Plan: uno strumento strategico fondamentale per il tuo e-commerce
Business Plan: uno strumento strategico fondamentale per il tuo e-commerce
CONTINUA A LEGGERE
Social Commerce: cos'è e come integrarlo nella strategia di marketing
Social Commerce: cos'è e come integrarlo nella strategia di marketing
CONTINUA A LEGGERE
Mass Customization: dalla produzione di massa alla personalizzazione del prodotto
Mass Customization: dalla produzione di massa alla personalizzazione del prodotto
CONTINUA A LEGGERE
Rebranding: cos'è e quando farlo
Rebranding: cos'è e quando farlo
CONTINUA A LEGGERE
Affiliate Marketing for dummies
Affiliate Marketing for dummies
CONTINUA A LEGGERE
Customer engagement: perchè è fondamentale per il soddisfacimento del cliente
Customer engagement: perchè è fondamentale per il soddisfacimento del cliente
CONTINUA A LEGGERE
Cosa si intende per Performance Marketing e quando è utile
Cosa si intende per Performance Marketing e quando è utile
CONTINUA A LEGGERE
Brand activism: quando e perchè integrarlo nella propria strategia di marketing
Brand activism: quando e perchè integrarlo nella propria strategia di marketing
CONTINUA A LEGGERE
Chi sono gli Stakeholder e come gestirli
Chi sono gli Stakeholder e come gestirli
CONTINUA A LEGGERE
La Brand Activation e l'impatto strategico derivante dalle emozioni
La Brand Activation e l'impatto strategico derivante dalle emozioni
CONTINUA A LEGGERE
Twitter: cos'è cambiato con Elon Musk e le prospettive future
Twitter: cos'è cambiato con Elon Musk e le prospettive future
CONTINUA A LEGGERE
Come ottimizzare la brand reputation e il favore dei consumers
Come ottimizzare la brand reputation e il favore dei consumers
CONTINUA A LEGGERE
Community online: alcuni tips per crearne una di successo
Community online: alcuni tips per crearne una di successo
CONTINUA A LEGGERE
Cos'è il Growth Marketing e perchè farlo
Cos'è il Growth Marketing e perchè farlo
CONTINUA A LEGGERE
Snapchat: cos'è e come funziona
Snapchat: cos'è e come funziona
CONTINUA A LEGGERE
Strategie di marketing e piano marketing a confronto: quali differenze?
Strategie di marketing e piano marketing a confronto: quali differenze?
CONTINUA A LEGGERE
Blog: perchè aggiornare i propri articoli può portare dei vantaggi in ottica SEO
Blog: perchè aggiornare i propri articoli può portare dei vantaggi in ottica SEO
CONTINUA A LEGGERE
Sostenibilità: un mega trend che coinvolge anche le web agency
Sostenibilità: un mega trend che coinvolge anche le web agency
CONTINUA A LEGGERE
BeReal: alla scoperta del nuovo social che fa discutere
BeReal: alla scoperta del nuovo social che fa discutere
CONTINUA A LEGGERE
Nuovo anno e nuovi trend: quali tendenze seguirà l'e-commerce nel 2023?
Nuovo anno e nuovi trend: quali tendenze seguirà l'e-commerce nel 2023?
CONTINUA A LEGGERE
Up selling e cross selling: cosa sono e a cosa servono
Up selling e cross selling: cosa sono e a cosa servono
CONTINUA A LEGGERE
Come scegliere l'influencer giusto per pubblicizzare la vostra azienda
Come scegliere l'influencer giusto per pubblicizzare la vostra azienda
CONTINUA A LEGGERE
Periodo di crisi? Come far ripartire la propria attività
Periodo di crisi? Come far ripartire la propria attività
CONTINUA A LEGGERE
Le idee vincenti per impostare una strategia di marketing nel periodo natalizio
Le idee vincenti per impostare una strategia di marketing nel periodo natalizio
CONTINUA A LEGGERE
Customer discovery: una pratica fondamentale per conoscere i bisogni dei propri clienti
Customer discovery: una pratica fondamentale per conoscere i bisogni dei propri clienti
CONTINUA A LEGGERE
Strategia multichannel: come diversi touchpoints possono ampliare il proprio business
Strategia multichannel: come diversi touchpoints possono ampliare il proprio business
CONTINUA A LEGGERE
Come migliorare il proprio business con un profilo LinkedIn aziendale
Come migliorare il proprio business con un profilo LinkedIn aziendale
CONTINUA A LEGGERE
Corporate identity: cos'è e come darle forma al meglio
Corporate identity: cos'è e come darle forma al meglio
CONTINUA A LEGGERE
Tips per una strategia di Social Media Marketing di successo
Tips per una strategia di Social Media Marketing di successo
CONTINUA A LEGGERE
Recensioni negative: come riuscire a gestirle al meglio
Recensioni negative: come riuscire a gestirle al meglio
CONTINUA A LEGGERE
Dalla lead generation al lead nurturing: come coltivare i propri contatti
Dalla lead generation al lead nurturing: come coltivare i propri contatti
CONTINUA A LEGGERE
Funnel marketing: alla scoperta del percorso d'acquisto del consumatore
Funnel marketing: alla scoperta del percorso d'acquisto del consumatore
CONTINUA A LEGGERE
Tik Tok: la nuova frontiera del social media marketing e del personal branding
Tik Tok: la nuova frontiera del social media marketing e del personal branding
CONTINUA A LEGGERE
Customer Journey: alla scoperta delle sue fasi e dei principali modelli
Customer Journey: alla scoperta delle sue fasi e dei principali modelli
CONTINUA A LEGGERE
Bias cognitivi: cosa sono e come gestirli
Bias cognitivi: cosa sono e come gestirli
CONTINUA A LEGGERE
L'utilità delle Buyer Personas nel business di un'azienda
L'utilità delle Buyer Personas nel business di un'azienda
CONTINUA A LEGGERE
Lead Generation: di cosa si tratta e come funziona
Lead Generation: di cosa si tratta e come funziona
CONTINUA A LEGGERE
Geolocalizzazione: uno strumento sempre più cruciale nel Digital Marketing
Geolocalizzazione: uno strumento sempre più cruciale nel Digital Marketing
CONTINUA A LEGGERE
Come fare Content Marketing su LinkedIn
Come fare Content Marketing su LinkedIn
CONTINUA A LEGGERE
Come aumentare l'engagement su Instagram: consigli e strategie
Come aumentare l'engagement su Instagram: consigli e strategie
CONTINUA A LEGGERE
ROI e ROAS: di cosa si tratta, quali sono le differenze e come applicarli
ROI e ROAS: di cosa si tratta, quali sono le differenze e come applicarli
CONTINUA A LEGGERE
Come usare le immagini nell'advertising: tra marketing e psicologia
Come usare le immagini nell'advertising: tra marketing e psicologia
CONTINUA A LEGGERE
Video Marketing: cos'è, come funziona, quali sono i vantaggi
Video Marketing: cos'è, come funziona, quali sono i vantaggi
CONTINUA A LEGGERE
Twitter: consigli per una strategia di marketing di successo
Twitter: consigli per una strategia di marketing di successo
CONTINUA A LEGGERE
Inbound Marketing: le strategie vincenti per il mercato B2B
Inbound Marketing: le strategie vincenti per il mercato B2B
CONTINUA A LEGGERE
Influencer marketing: vantaggi, tipologie e best practices.
Influencer marketing: vantaggi, tipologie e best practices.
CONTINUA A LEGGERE
Sinergia fra sito web e social per promuovere il business
Sinergia fra sito web e social per promuovere il business
CONTINUA A LEGGERE
Strategie e tecniche di marketing: che cosa sono e quali sono le differenze
Strategie e tecniche di marketing: che cosa sono e quali sono le differenze
CONTINUA A LEGGERE
Lead management: come gestire al meglio i lead commerciali
Lead management: come gestire al meglio i lead commerciali
CONTINUA A LEGGERE
Migliorare il business tramite il Measurement Plan di Google Analytics
Migliorare il business tramite il Measurement Plan di Google Analytics
CONTINUA A LEGGERE
Visual identity e brand identity: sono la stessa cosa?
Visual identity e brand identity: sono la stessa cosa?
CONTINUA A LEGGERE
Sondaggi online: uno strumento prezioso per il web marketing
Sondaggi online: uno strumento prezioso per il web marketing
CONTINUA A LEGGERE
Pubblicità online e aziende: come realizzarla al meglio
Pubblicità online e aziende: come realizzarla al meglio
CONTINUA A LEGGERE
Come creare un blog di cucina di successo
Come creare un blog di cucina di successo
CONTINUA A LEGGERE
Analisi dei trend di marketing del 2021, per iniziare al meglio il 2022
Analisi dei trend di marketing del 2021, per iniziare al meglio il 2022
CONTINUA A LEGGERE
Idee di Marketing per un Black Friday sostenibile: 5 casi di successo
Idee di Marketing per un Black Friday sostenibile: 5 casi di successo
CONTINUA A LEGGERE
Cosa sono i video mobile-first?
Cosa sono i video mobile-first?
CONTINUA A LEGGERE
Podcast per aziende: come realizzarne uno di successo
Podcast per aziende: come realizzarne uno di successo
CONTINUA A LEGGERE
Youtube: quale direzione per le aziende?
Youtube: quale direzione per le aziende?
CONTINUA A LEGGERE
Perché scegliere Pinterest per fare attività di comunicazione e marketing
Perché scegliere Pinterest per fare attività di comunicazione e marketing
CONTINUA A LEGGERE
Consigli di marketing per stare sul mercato ai tempi del Covid
Consigli di marketing per stare sul mercato ai tempi del Covid
CONTINUA A LEGGERE
Come usare Linkedin per trovare clienti
Come usare Linkedin per trovare clienti
CONTINUA A LEGGERE
Come usare Facebook per attirare clienti?
Come usare Facebook per attirare clienti?
CONTINUA A LEGGERE
Come realizzare il sito web di un centro estetico
Come realizzare il sito web di un centro estetico
CONTINUA A LEGGERE
Consigli per trovare clienti su Instagram
Consigli per trovare clienti su Instagram
CONTINUA A LEGGERE
Cinque domande per pianificare un progetto web
Cinque domande per pianificare un progetto web
CONTINUA A LEGGERE
Come trovare nuovi clienti: i 5 punti fondamentali
Come trovare nuovi clienti: i 5 punti fondamentali
CONTINUA A LEGGERE
Web & Hotel: Come fare promozione online all'albergo
Web & Hotel: Come fare promozione online all'albergo
CONTINUA A LEGGERE
Web marketing e pubblicità tradizionale: quali differenze?
Web marketing e pubblicità tradizionale: quali differenze?
CONTINUA A LEGGERE
Business, il nuovo approccio della "demand generation"
Business, il nuovo approccio della "demand generation"
CONTINUA A LEGGERE