02.01.2023

Nuovo anno e nuovi trend: quali tendenze seguirà l'e-commerce nel 2023?

Negli ultimi anni gli e-commerce hanno avuto una crescita costante riscuotendo sempre più successo. Scopriamo insieme le tendenze nascenti previste per il 2023.

Nuovo anno e nuovi trend: quali tendenze seguirà l'e-commerce nel 2023?

Il 2022 è stato un anno importante per il settore dell’e-commerce. Ha dimostrato che, nonostante le persone siano tornate nei negozi, il volume degli affari online non è calato, anzi, si è stabilizzato ed è in crescita costante.

Un discorso che interessa tanto le realtà del B2B che del B2C, in Italia e a livello globale. Per tutti questi motivi aprire un e-commerce o continuare a investire e dedicare energie su quello già esistente si rivela una buona idea.

Il momento è favorevole, a patto di essere in linea con le tendenze che si stanno affermando. Oggi vi portiamo alla scoperta dei trend più interessanti per il 2023.

I numeri dell’E-commerce

I dati parlano chiaro: il settore e-commerce è in crescita negli ultimi anni e secondo le stime degli esperti l’incremento è destinato ad aumentare in maniera esponenziale.

Considerando il solo 2021, le vendite registrate a livello planetario hanno toccato i 4,9 trilioni di dollari ed è previsto un aumento del 50% per il 2025, anno in cui si dovrebbero raggiungere i 7,4 trilioni di dollari.

Il comparto che si sta maggiormente sviluppando è attualmente il B2C, ma anche il B2B non se la passa affatto male: gli esperti sostengono che entro il 2028 toccherà un fatturato di 18,97 trilioni di dollari.

E in Italia? Il discorso non cambia: il mercato è in costante espansione e le vendite del ramo Business to Consumer dovrebbero attestarsi intorno ai 45 miliardi di euro, per un surplus del 14%.

Il comparto più dinamico attualmente sembra essere quello alimentare, il quale ha registrato un +21% rispetto al 2021.

Altri settori in crescita sono quello dei servizi, complice la risalita per quanto riguarda turismo e trasporti rispetto al pre-pandemia, e il mondo del ticketing per eventi.

Infine, è da segnalare che se una volta si ordinava online e si preferiva pagare alla consegna o successivamente, il 90% degli italiani attualmente utilizza le soluzioni del pagamento digitale rispetto a bonifici e contanti: non solo negli store online ma anche in quelli fisici.

Significa che c’è stata una vera e propria rivoluzione per quanto riguarda le abitudini. Qualcosa che coinvolge anche altri aspetti, dallo sviluppo del live streaming per quanto riguarda la vendita E-commerce al fatto che le nuove generazioni sono sempre più alla ricerca di maggiore privacy online.

La direzione è, quindi, quella di una costante personalizzazione e ricerca di aderenza con i propri valori.

I settori di punta nel 2023

Con la pandemia ormai alle spalle, i settori che si erano forzatamente dovuti fermare nel 2023 sono in forte ripresa. Tra questi troviamo turismo, trasporti e intrattenimento, ma anche quelli legati all’informatica.

L’aumento della domanda sta favorendo lo shopping online, capace da parte sua di trovare dinamiche accattivanti e sempre più coinvolgenti dal punto di vista dell’experience.

I comparti che si sono affermati e che si confermano come faro di riferimento per il 2023? Si tratta principalmente dei seguenti:

  • Home decor e interior design: accessori per le abitazioni private e per quelle commerciali, oggetti di comfort e altri elementi di arredo d’interni.
  • Tecnologia: gli oggetti elettronici sono sempre più diventati di massa, dal punto di vista dell’uso. Per questo sono costantemente richiesti, non solo nel ramo B2C ma anche in quello B2B, come conferma la crescita delle soluzioni legate all’IoT.
  • Cucina: un ramo particolarmente caro agli italiani, ai quali cucinare e mangiare bene piace. Interessa anche gli utensili per le attività della ristorazione, oltre che per i privati, comprendendo strumenti da lavoro ed elettrodomestici.
  • Sport: accanto alla crescita di tutorial e corsi online, per quanti non hanno smesso di allenarsi da casa, ci sono gli attrezzi per la palestra, che si stanno diffondendo tanto per l’uso interno che per quello in palestra o per le attività all’aperto come trekking ed escursionismo.

Vediamo adesso quali sono i trend da tenere d’occhio nel 2023, la cui conoscenza appare essenziale per impostare una strategia di marketing efficace efficace.

I trend da tenere d’occhio

La strada vincente si conferma quella che vede la preferenza per una strategia multichannel oppure omnichannel, in cui i canali online sono integrati a quelli in presenza.

Questo perché, come confermano i dati statistici, il 75% degli utenti si avvale di internet per informarsi prima di procedere all’acquisto.

Parallelamente si assiste a una riduzione dei clienti occasionali a favore di una maggiore propensione alla fidelizzazione: un fattore che porta a investire su una soluzione come il  Customer Journey così da seguire l’utente al meglio nel corso delle varie fasi, creando più punti di contatto possibili.

La crescita del mercato porta del resto a un aumento della concorrenza. Coccolare le proprie buyer personas si rivela essenziale e strumenti utili in tal senso su cui continuare a investire, a fronte di un budget tutt’altro che oneroso, sono il blog e l’e-mail marketing.

Questo è soltanto uno dei tanti aspetti su cui concentrarsi nel 2023. Ce ne sono naturalmente molti altri ancora e li illustriamo più nel dettaglio nei paragrafi che seguono.

Un’esperienza sempre più mobile first

La ricerca di servizi come di informazioni ha a oggi un canale preferenziale: i dispositivi mobile, i quali rappresentano il 71% del traffico al dettaglio a fronte del 61% degli acquisti online.

Sarà quindi indispensabile investire nelle esperienze mobile-first, offrendo modalità compatibili tanto con le specifiche dinamiche di Apple come di Google, per il circuito Android.

La navigazione da cellulare dovrà essere fluida, piacevole, veloce, in una parola: impeccabile.

Questo per ottimizzare quello che è ormai un dato di fatto, come confermano i numeri sopra riportati: le persone passano sempre più tempo sul cellulare, un device diventato indispensabile nella quotidianità.

L’importanza della consegna

La consegna e la logistica rappresentano in linea generale uno degli aspetti più importanti per quanto riguarda i servizi dell’e-commerce.

Il cliente si aspetta sotto questo punto di vista la massima efficienza, con la possibilità di ricevere quanto desiderato esattamente dove lo ha ordinato e secondo la massima velocità e puntualità.

Pertanto, se i tempi una volta potevano essere più lunghi, oggi la maggior parte delle realtà attive nel panorama nazionale riesce a garantire tempistiche di 24-massimo 48 ore.

Anche gli standard dell’imballaggio sono migliorati: se una volta la prassi era quella di semplificare, oggi, vista la maggiore competitività, si assiste a un miglioramento notevole, a cominciare dal packaging personalizzato e ai materiali utilizzati per realizzare questa operazione.

La tendenza è verso una sorta di imballaggio unico dei prodotti che, quando ben predisposto, rappresenta un indice di gradimento ulteriore da parte dell’acquirente, attento anche a soluzioni sostenibili in carta e materiali provenienti da fonti rinnovabili.

Una buona idea è quella di inserire un biglietto personalizzato all’interno del pacco e, per i clienti più affezionati, persino un piccolo gadget in occasioni come il compleanno o simili. L’imballaggio si rivela un fattore dall’alto potenziale di fidelizzazione.

Il ruolo sempre più attivo dei social

Che i social media siano sempre più adoperati dalle persone è sotto gli occhi di tutti. Non solo per divertimento, relax e condivisione di contenuti ma anche per gli acquisti.

I dati anche in questo caso parlano chiaro, come dimostra il fatto che il 51% dei consumatori americani nel 2021 si è avvalso di Facebook per fare gli acquisti.

I canali da ottimizzare nel 2023? La risposta è diversa a seconda della specifica realtà. I network attualmente più attivi e validi per quanto riguarda la vendita diretta sui social sono le Pagine Facebook e il marketplace di Facebook, Instagram business e Amazon live.

Possono essere naturalmente implementati, ad esempio creando un podcast aziendale su Spotify o tramite piattaforme quali Pinterest, Linkedin (essenziale per chi opera nel B2B) e TikTok.

I social, ed è un minimo comune denominatore di tutti i network, sono efficaci per creare un legame diretto con i clienti e generare traffico verso il sito web.

Infine, si rivela particolarmente utile instaurare collaborazioni con degli influencer la cui scelta non è da dare affatto per scontata e appare alquanto delicata. Un aspetto da considerare insieme a un team in grado di lavorare sulle soluzioni dell’Influencer Marketing in maniera mirata.

Attenzione alla privacy

Raccogliere i dati appare sempre più essenziale per far sì che le strategie di marketing, di ogni tipo, risultino performanti.

Attualmente stanno entrando in vigore diversi regolamenti inerenti la privacy, come il GDPR per l’Unione Europea: il Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati.

La tracciabilità degli utenti va quindi fatta ad arte e nel rispetto delle decisioni del singolo utente per quanto riguarda i cookie, da esplicitare con chiarezza sulle pagine.

Un aspetto che influisce anche sulla fiducia ottenuta da parte dei consumatori i quali, se trattati con i guanti, saranno più propensi a partecipare a quiz, sondaggi, indagini di mercato.

Un limite che porta verso un nuovo punto di vista con relative opportunità: la creazione di una community per realizzare interazioni ulteriori e più dirette.

Conclusioni

Investire nell’e-commerce, nel 2023, si rivela quanto mai interessante e conveniente: tutto meno che una perdita, tanto dal punto di vista del tempo che del denaro.

Per le aziende vuol dire riuscire ad ampliare il proprio range di clienti, con delle possibilità di influenza e diffusione decisamente più ampie, in cui il consumatore si sente più partecipe e coinvolto, a fronte di condizioni tanto di qualità che di prezzo migliori.

L’intero comparto sta attraversando un periodo che definire d’oro sarebbe riduttivo. Approfittare delle opportunità attualmente in essere si rivela perciò essenziale, a patto di impostare correttamente la propria strategia di marketing: qualcosa che una partnership come quella con una web agency permette di fare ad alti livelli. In questo modo sarà possibile creare una strategia personalizzata e costantemente al passo con le novità e i mutamenti del mercato, in linea con i trend del 2023.

TAGS

Altri articoli nella sezione "Digital Marketing"

Blog: perchè aggiornare i propri articoli può portare dei vantaggi in ottica SEO
Blog: perchè aggiornare i propri articoli può portare dei vantaggi in ottica SEO
CONTINUA A LEGGERE
Sostenibilità: un mega trend che coinvolge anche le web agency
Sostenibilità: un mega trend che coinvolge anche le web agency
CONTINUA A LEGGERE
Up selling e cross selling: cosa sono e a cosa servono
Up selling e cross selling: cosa sono e a cosa servono
CONTINUA A LEGGERE
Come scegliere l'influencer giusto per pubblicizzare la vostra azienda
Come scegliere l'influencer giusto per pubblicizzare la vostra azienda
CONTINUA A LEGGERE
Periodo di crisi? Come far ripartire la propria attività
Periodo di crisi? Come far ripartire la propria attività
CONTINUA A LEGGERE
Le idee vincenti per impostare una strategia di marketing nel periodo natalizio
Le idee vincenti per impostare una strategia di marketing nel periodo natalizio
CONTINUA A LEGGERE
Customer discovery: una pratica fondamentale per conoscere i bisogni dei propri clienti
Customer discovery: una pratica fondamentale per conoscere i bisogni dei propri clienti
CONTINUA A LEGGERE
Strategia multichannel: come diversi touchpoints possono ampliare il proprio business
Strategia multichannel: come diversi touchpoints possono ampliare il proprio business
CONTINUA A LEGGERE
Come migliorare il proprio business con un profilo LinkedIn aziendale
Come migliorare il proprio business con un profilo LinkedIn aziendale
CONTINUA A LEGGERE
Corporate identity: cos'è e come darle forma al meglio
Corporate identity: cos'è e come darle forma al meglio
CONTINUA A LEGGERE
Tips per una strategia di Social Media Marketing di successo
Tips per una strategia di Social Media Marketing di successo
CONTINUA A LEGGERE
Recensioni negative: come riuscire a gestirle al meglio
Recensioni negative: come riuscire a gestirle al meglio
CONTINUA A LEGGERE
Dalla lead generation al lead nurturing: come coltivare i propri contatti
Dalla lead generation al lead nurturing: come coltivare i propri contatti
CONTINUA A LEGGERE
Funnel marketing: alla scoperta del percorso d'acquisto del consumatore
Funnel marketing: alla scoperta del percorso d'acquisto del consumatore
CONTINUA A LEGGERE
Tik Tok: la nuova frontiera del social media marketing e del personal branding
Tik Tok: la nuova frontiera del social media marketing e del personal branding
CONTINUA A LEGGERE
Customer Journey: alla scoperta delle sue fasi e dei principali modelli
Customer Journey: alla scoperta delle sue fasi e dei principali modelli
CONTINUA A LEGGERE
Bias cognitivi: cosa sono e come gestirli
Bias cognitivi: cosa sono e come gestirli
CONTINUA A LEGGERE
L'utilità delle Buyer Personas nel business di un'azienda
L'utilità delle Buyer Personas nel business di un'azienda
CONTINUA A LEGGERE
Lead Generation: di cosa si tratta e come funziona
Lead Generation: di cosa si tratta e come funziona
CONTINUA A LEGGERE
Geolocalizzazione: uno strumento sempre più cruciale nel Digital Marketing
Geolocalizzazione: uno strumento sempre più cruciale nel Digital Marketing
CONTINUA A LEGGERE
Come fare Content Marketing su LinkedIn
Come fare Content Marketing su LinkedIn
CONTINUA A LEGGERE
Come aumentare l'engagement su Instagram: consigli e strategie
Come aumentare l'engagement su Instagram: consigli e strategie
CONTINUA A LEGGERE
ROI e ROAS: di cosa si tratta, quali sono le differenze e come applicarli
ROI e ROAS: di cosa si tratta, quali sono le differenze e come applicarli
CONTINUA A LEGGERE
Come usare le immagini nell'advertising: tra marketing e psicologia
Come usare le immagini nell'advertising: tra marketing e psicologia
CONTINUA A LEGGERE
Video Marketing: cos'è, come funziona, quali sono i vantaggi
Video Marketing: cos'è, come funziona, quali sono i vantaggi
CONTINUA A LEGGERE
Twitter: consigli per una strategia di marketing di successo
Twitter: consigli per una strategia di marketing di successo
CONTINUA A LEGGERE
Inbound Marketing: le strategie vincenti per il mercato B2B
Inbound Marketing: le strategie vincenti per il mercato B2B
CONTINUA A LEGGERE
Influencer marketing: vantaggi, tipologie e best practices.
Influencer marketing: vantaggi, tipologie e best practices.
CONTINUA A LEGGERE
Sinergia fra sito web e social per promuovere il business
Sinergia fra sito web e social per promuovere il business
CONTINUA A LEGGERE
Strategie e tecniche di marketing: che cosa sono e quali sono le differenze
Strategie e tecniche di marketing: che cosa sono e quali sono le differenze
CONTINUA A LEGGERE
Lead management: come gestire al meglio i lead commerciali
Lead management: come gestire al meglio i lead commerciali
CONTINUA A LEGGERE
Migliorare il business tramite il Measurement Plan di Google Analytics
Migliorare il business tramite il Measurement Plan di Google Analytics
CONTINUA A LEGGERE
Visual identity e brand identity: sono la stessa cosa?
Visual identity e brand identity: sono la stessa cosa?
CONTINUA A LEGGERE
Sondaggi online: uno strumento prezioso per il web marketing
Sondaggi online: uno strumento prezioso per il web marketing
CONTINUA A LEGGERE
Pubblicità online e aziende: come realizzarla al meglio
Pubblicità online e aziende: come realizzarla al meglio
CONTINUA A LEGGERE
Come creare un blog di cucina di successo
Come creare un blog di cucina di successo
CONTINUA A LEGGERE
Analisi dei trend di marketing del 2021, per iniziare al meglio il 2022
Analisi dei trend di marketing del 2021, per iniziare al meglio il 2022
CONTINUA A LEGGERE
Idee di Marketing per un Black Friday sostenibile: 5 casi di successo
Idee di Marketing per un Black Friday sostenibile: 5 casi di successo
CONTINUA A LEGGERE
Cosa sono i video mobile-first?
Cosa sono i video mobile-first?
CONTINUA A LEGGERE
Podcast per aziende: come realizzarne uno di successo
Podcast per aziende: come realizzarne uno di successo
CONTINUA A LEGGERE
Youtube: quale direzione per le aziende?
Youtube: quale direzione per le aziende?
CONTINUA A LEGGERE
Perché scegliere Pinterest per fare attività di comunicazione e marketing
Perché scegliere Pinterest per fare attività di comunicazione e marketing
CONTINUA A LEGGERE
Consigli di marketing per stare sul mercato ai tempi del Covid
Consigli di marketing per stare sul mercato ai tempi del Covid
CONTINUA A LEGGERE
Come usare Linkedin per trovare clienti
Come usare Linkedin per trovare clienti
CONTINUA A LEGGERE
Come usare Facebook per attirare clienti?
Come usare Facebook per attirare clienti?
CONTINUA A LEGGERE
Come realizzare il sito web di un centro estetico
Come realizzare il sito web di un centro estetico
CONTINUA A LEGGERE
Consigli per trovare clienti su Instagram
Consigli per trovare clienti su Instagram
CONTINUA A LEGGERE
Cinque domande per pianificare un progetto web
Cinque domande per pianificare un progetto web
CONTINUA A LEGGERE
Come trovare nuovi clienti: i 5 punti fondamentali
Come trovare nuovi clienti: i 5 punti fondamentali
CONTINUA A LEGGERE
Web & Hotel: Come fare promozione online all'albergo
Web & Hotel: Come fare promozione online all'albergo
CONTINUA A LEGGERE
Web marketing e pubblicità tradizionale: quali differenze?
Web marketing e pubblicità tradizionale: quali differenze?
CONTINUA A LEGGERE
Business, il nuovo approccio della "demand generation"
Business, il nuovo approccio della "demand generation"
CONTINUA A LEGGERE
Metriche social, quali monitorare?
Metriche social, quali monitorare?
CONTINUA A LEGGERE
Tik Tok: perché inserirlo in una strategia di marketing digitale
Tik Tok: perché inserirlo in una strategia di marketing digitale
CONTINUA A LEGGERE
Voice search e tecniche marketing: la ricerca Google si evolve
Voice search e tecniche marketing: la ricerca Google si evolve
CONTINUA A LEGGERE
Native advertising, cos’è e in che modo immerge l’utente nella pubblicità
Native advertising, cos’è e in che modo immerge l’utente nella pubblicità
CONTINUA A LEGGERE
Le regole del funnel marketing. Strategie per promuovere prodotti e servizi
Le regole del funnel marketing. Strategie per promuovere prodotti e servizi
CONTINUA A LEGGERE
Google Analytics, ma lo usate davvero?
Google Analytics, ma lo usate davvero?
CONTINUA A LEGGERE
L’importanza di investire oggi nella pubblicità per restare competitivi
L’importanza di investire oggi nella pubblicità per restare competitivi
CONTINUA A LEGGERE
Come organizzare eventi live in streaming e quali tool sfruttare
Come organizzare eventi live in streaming e quali tool sfruttare
CONTINUA A LEGGERE
Le regole del blog
Le regole del blog
CONTINUA A LEGGERE
Podcast marketing e narrazione digitale: ecco come sfruttarli
Podcast marketing e narrazione digitale: ecco come sfruttarli
CONTINUA A LEGGERE
Realtà aumentata in store: ecco il negozio del futuro
Realtà aumentata in store: ecco il negozio del futuro
CONTINUA A LEGGERE
Difendi il tuo negozio da Amazon: ecco come fare
Difendi il tuo negozio da Amazon: ecco come fare
CONTINUA A LEGGERE
Proximity marketing: guida al beacon per portare il web nella realtà
Proximity marketing: guida al beacon per portare il web nella realtà
CONTINUA A LEGGERE
Vendere a San Valentino: tieniti pronto anche al real time marketing!
Vendere a San Valentino: tieniti pronto anche al real time marketing!
CONTINUA A LEGGERE
Black Friday e shopping di Natale: hai una strategia per vendere online?
Black Friday e shopping di Natale: hai una strategia per vendere online?
CONTINUA A LEGGERE
Conosci i tuoi clienti? I trucchi per un'offerta mirata
Conosci i tuoi clienti? I trucchi per un'offerta mirata
CONTINUA A LEGGERE