17.07.2023

Cos'è la value proposition e come crearla

La value proposition è ciò che può convincere i consumers a scegliere un'azienda rispetto ai suoi competitors, grazie ai valori e ai benefit. Scopriamola.

Cos'è la value proposition e come crearla

La Value Proposition o proposta di valore è uno degli elementi più importanti per valorizzare e pubblicizzare la propria attività. Questo perché permette agli utenti di capire perché dovrebbero acquistare e relazionarsi proprio con quell’azienda e non con i suoi concorrenti.

Spesso si rivela qualcosa che fa la differenza nell’acquisizione di un cliente come nell’abbandono della trattativa da parte sua: è quindi un fattore decisivo.

In questo articolo analizziamo cos’è la Value Proposition, come crearla e quali sono i vantaggi, proponendo alcuni esempi di successo.

Value Proposition: cos’è esattamente

La Customer Value Proposition o CVP, questo il nome esteso della proposta di valore, non è altro che la proposta che l’azienda offre sul mercato sotto forma dei vantaggi che i consumatori possono ottenere e percepire: alcuni risultano tangibili, ma non tutti.

Entrando più nel dettaglio, la Value Proposition è da intendere come l’insieme dei benefits che l’impresa si impegna a fornire al target in maniera tale da permettere a ogni utente di raggiungere il livello di soddisfazione desiderato.

Si rivela perciò la ragione per cui la persona dovrebbe investire proprio in quel prodotto o servizio, scegliendolo rispetto agli altri della concorrenza.

L’aspetto più importante è che comunica i valori del brand e mostra quali sono gli elementi che rendono quanto offerto dall’impresa unico e migliore, così da generare un’attrattiva nei confronti del consumatore.

Il suo compito è quello di manifestare ed esplicitare qual è il vantaggio competitivo nell’ottica della customer satisfaction.

Tra gli aspetti enfatizzati ci sono qualità, costo, innovazione, funzionalità, capacità di assecondare le esigenze del cliente. E soprattutto, lo ripetiamo volentieri, i valori che caratterizzano il business.

Value Proposition e Unique Selling Proposition: similitudini e differenze

La Value Proposition, secondo quanto abbiamo detto finora, appare molto simile alla Unique Selling Proposition (USP). Si tratta di due concetti che presentano punti di contatto e affinità ma anche profonde differenze.

In entrambi i casi viene fatta una promessa al consumatore, ma in maniera decisamente diversa.

La Unique Selling Proposition è infatti quell’argomento che dice al consumatore perché dovrebbe comprare quel prodotto e solo quello: rappresenta la soluzione proposta da parte dell’azienda rispetto al problema esplicitato dall’acquirente.

La Value Proposition agisce più a fondo. Questo perché interessa i valori dell’impresa, mostrando al cliente quali sono i benefici che può ricavare dall’esperienza siglata con l’azienda nel suo complesso.

I valori di una realtà di busines andrebbero essere sempre esplicitati e comunicati con chiarezza, messi nero su bianco e persino in forma scritta.

Il cliente non dovrebbe avere dubbi su quanto dichiarato nella Value Proposition, la cui creazione è qualcosa di cruciale in quanto va a porre le basi per un rapporto di fiducia tra le parti.

I vantaggi di una Value Proposition fatta bene

La CVP è essenziale nell’ottica del Brand Positioning e permette di conseguire molteplici benefici. Vediamo insieme i principali:

  • I clienti hanno modo di comprendere qual è il tratto distintivo dell’offerta dell’azienda, percependo se i suoi prodotti sono adatti a soddisfare i loro bisogni.
  • La proposta di valore consente all’impresa di distinguersi dai concorrenti, mostrando ai potenziali acquirenti il suo valore aggiunto.
  • Permette di attrarre gli utenti giusti e allo stesso tempo evitare l’avvicinamento di quanti non sono in linea con l’offerta. Coinvolge il target più vicino possibile alle Buyer Personas: quello di maggiore qualità e più degno di attenzioni.
  • Quando è strutturata ad hoc, la proposta di valore si rivela un valido supporto per implementare le vendite: le persone hanno chiari i benefici e perché instaurare un legame con l’azienda rende migliori le loro vite.

L’approccio giusto per creare una Value Proposition

La CVP andrebbe sempre creata pensando al target di riferimento: non è una mera enunciazione né un manifesto dell’azienda simile a un monologo. Lo scopo è quello di instaurare una relazione.

Il linguaggio dovrebbe essere colloquiale, comprensibile, alla portata di tutti, senza tecnicismi né termini astrusi. Vanno inoltre evitate espressioni eccessive e iperboliche, dicendo ad esempio che il tal prodotto è il migliore sul mercato.

Questo punto di vista tende a insospettire il consumatore e a renderlo scettico, non suscita, come invece dovrebbe accadere nella Value Proposition, una sana curiosità nei confronti del brand.

La proposta di valore non è uno slogan: è il messaggio principale da far recepire all’interno del mercato di riferimento. Lo slogan ci deve essere, naturalmente, e andrebbe progettato tenendo conto della CVP, non il contrario.

Dove andrebbe collocata la Value Proposition? In bella vista nel sito: dovrebbe essere il primo aspetto su cui l’utente si sofferma e quello che rimane più impresso.

Gli elementi che non possono mancare in una Value Proposition

Quali sono gli elementi che non possono mancare in una Value Proposition? Ce ne sono diversi, vediamoli insieme:

  • Titolo. Dovrebbe sempre trovarsi in primo piano e spiegare, in una frase di breve lunghezza, quali sono i benefici, suscitando interesse e invogliando a leggere il resto.
  • Sottotitolo o paragrafo breve. Più esteso del titolo, di cui è un’ulteriore elaborazione, fornisce maggiori dettagli. Illustra cosa fa l’azienda, cosa offre, perché la sua proposta è meritevole di attenzione.
  • Lista dei benefici. In genere le persone arrivano al titolo e massimo al sottotitolo. La lista dei benefici non dovrebbe essere troppo lunga, in maniera da non dissuadere lo sguardo del cliente. I vantaggi esplicitati dovrebbero risultare al massimo tre, tramite l’impiego di un elenco puntato.
  • Visual. Un’immagine racconta più di qualsiasi parola: ecco perché non può mancare nella Value Proposition. Nulla vieta che si tratti di un grafico, l’importante è che desti curiosità.

Come rendere una Value Proposition vincente

Ti proponiamo di seguito alcuni consigli per formulare una proposta di valore efficace e capace di garantire i vantaggi per cui è stata concepita.

Il primo è quello di definire in maniera accurata le proprie Buyer Personas, ovvero il cliente ideale, in maniera da conoscere le persone che verso cui si vuole fare colpo e illustrare il valore aggiunto del prodotto.

Una volta analizzato il target occorre concentrarsi sui benefici che caratterizzano il prodotto: i due aspetti dovrebbero coincidere, andare di pari passo, avere punti di convergenza.

Bisognerebbe immaginare come quanto proposto riesce a migliorare la qualità della vita di chi lo utilizza: l’azienda (e chi vi lavora a ogni livello) dovrebbe essere la prima a essere entusiasta di se stessa.

Finora per la realizzazione della CVP ci si è concentrati sulla proposta della realtà di business. A questo punto si è pronti per un passaggio ulteriore: analizzare la concorrenza e vedere come si muovono gli altri.

Ciò permette da un lato di “conoscere il nemico”, dall’altro di apprendere da lui per migliorare quanto fatto fino a quel momento. Sempre con l’intento di differenziarsi e distinguersi, per aggiungere quel quid in più che verrà poi premiato dal consumatore.

Infine, è fondamentale concentrarsi su formule di comunicazione semplici, immediate, empatiche e facilmente condivisibili.

La semplicità, parola chiave nella Value Proposition, è indubbiamente la cosa più difficile, dal momento che il rischio è quello di cadere nella banalità. Per realizzarla ci vuole creatività, impegno, passione e tanto lavoro. Il semplice, in fondo, è tutto fuorché semplice.

Esempi di una Value Proposition di successo

Il primo esempio che proponiamo è quello di Slack, un’app di messaggistica istantanea che permette di connettere le persone da remoto, migliorando la comunicazione all’interno di un team, soprattutto con quanti sono in smartworking.

Il titolo è molto efficace: “Whatever work you do, you can do it in Slack”, ovvero “qualsiasi lavoro fai lo puoi fare all’interno di Slack”. La percezione dei benefici è immediata e incuriosisce. Per questo la CVP funziona.

Il secondo caso che portiamo in evidenza è quello di Luca Faloni, azienda del Made in Italy specializzata in moda uomo. Il punto di forza è rappresentato dall’attenta selezione dei materiali e da un lavoro di stampo artigianale. Questa la Value Proposition:

“Intramontabili design realizzati in Italia (titolo) ー Selezioniamo i materiali più pregiati e collaboriamo con abili artigiani per mantenere i più alti standard di qualità (sottotitolo)”.

Tutto chiaro, semplice da comprendere, in linea con il target, la Brand Identity e il valore aggiunto della proposta. Una CVP impeccabile.

L’ultimo case study su cui ci soffermiamo è quello di Uber, che si propone come “The Smartest Way to Get Around”, con una proposta di valore che fa leva sull’efficienza ma in maniera evocativa.

Una Value Proposition che si distingue dalla concorrenza e risulta diretta, esplicitata con semplicità e aiuta l’azienda a far percepire la propria unicità e originalità.

Conclusioni

La Value Proposition è un concetto che andrebbe sempre esplicitato all’interno dei canali della comunicazione digitale e il sito in particolare. Farlo non è semplice e richiede particolari competenze, come quelle che puoi trovare in una web agency: con il suo team creativo e professionale, è in grado di creare la formula giusta per ogni azienda.

 

In questo modo la proposta di valore permette di aggiungere quel qualcosa in più all’azienda per farsi notare, senza generare false aspettative quanto piuttosto valorizzando l’identità del brand e andando incontro ai bisogni del cliente.

Altri articoli nella sezione "Digital Marketing"

Gamification: le applicazioni nel digital marketing
Gamification: le applicazioni nel digital marketing
CONTINUA A LEGGERE
Marketing emozionale: come influenzare le decisioni degli utenti
Marketing emozionale: come influenzare le decisioni degli utenti
CONTINUA A LEGGERE
Che cos'è una nicchia di mercato: definizione ed esempi
Che cos'è una nicchia di mercato: definizione ed esempi
CONTINUA A LEGGERE
Cos'è la FOMO e come utilizzarla nel Social Media Marketing
Cos'è la FOMO e come utilizzarla nel Social Media Marketing
CONTINUA A LEGGERE
SEO: le strategie che si prospettano più interessanti per il 2024
SEO: le strategie che si prospettano più interessanti per il 2024
CONTINUA A LEGGERE
Cosa sono gli Small Data e in quali aspetti risultano diversi dai Big Data
Cosa sono gli Small Data e in quali aspetti risultano diversi dai Big Data
CONTINUA A LEGGERE
Cosa sono le Call to Action e come crearne una efficace
Cosa sono le Call to Action e come crearne una efficace
CONTINUA A LEGGERE
Messy Middle: di cosa si tratta e come può impattare sul Funnel Marketing
Messy Middle: di cosa si tratta e come può impattare sul Funnel Marketing
CONTINUA A LEGGERE
Come scegliere gli anchor texts per ottimizzare la SEO
Come scegliere gli anchor texts per ottimizzare la SEO
CONTINUA A LEGGERE
Marketing e Intelligenza Artificiale: a che punto siamo
Marketing e Intelligenza Artificiale: a che punto siamo
CONTINUA A LEGGERE
Core Business: l'importanza di individuare i punti di forza di un'azienda
Core Business: l'importanza di individuare i punti di forza di un'azienda
CONTINUA A LEGGERE
Alcuni tips utili per sfruttare al meglio il mobile marketing
Alcuni tips utili per sfruttare al meglio il mobile marketing
CONTINUA A LEGGERE
Principio di Pareto: come applicarlo nel marketing digitale
Principio di Pareto: come applicarlo nel marketing digitale
CONTINUA A LEGGERE
Come farsi conoscere sul web grazie al Display Advertising
Come farsi conoscere sul web grazie al Display Advertising
CONTINUA A LEGGERE
Snippet Google: cosa sono e come ottimizzare il posizionamento
Snippet Google: cosa sono e come ottimizzare il posizionamento
CONTINUA A LEGGERE
Tutto ciò che c'è da sapere sulle impression dell'adv online
Tutto ciò che c'è da sapere sulle impression dell'adv online
CONTINUA A LEGGERE
Cos'è il Real time Bidding e come funziona
Cos'è il Real time Bidding e come funziona
CONTINUA A LEGGERE
Guida alla creazione del calendario editoriale
Guida alla creazione del calendario editoriale
CONTINUA A LEGGERE
Le migliori soluzioni per promuovere un prodotto sul web
Le migliori soluzioni per promuovere un prodotto sul web
CONTINUA A LEGGERE
Programmatic advertising: uno strumento efficace a basso costo
Programmatic advertising: uno strumento efficace a basso costo
CONTINUA A LEGGERE
Modello di Porter: di cosa si tratta e come sfruttarlo al meglio
Modello di Porter: di cosa si tratta e come sfruttarlo al meglio
CONTINUA A LEGGERE
Digital Sales: alla scoperta delle tecniche di vendita più efficaci
Digital Sales: alla scoperta delle tecniche di vendita più efficaci
CONTINUA A LEGGERE
Copywriting persuasivo: le tecniche più efficaci per scrivere sul web
Copywriting persuasivo: le tecniche più efficaci per scrivere sul web
CONTINUA A LEGGERE
Amazon: come sfruttarlo al meglio con le giuste strategie di marketing
Amazon: come sfruttarlo al meglio con le giuste strategie di marketing
CONTINUA A LEGGERE
Matrice di Boston: come farla e in che modo servirsene
Matrice di Boston: come farla e in che modo servirsene
CONTINUA A LEGGERE
Analisi SWOT: cos'è, come si fa e i casi di successo
Analisi SWOT: cos'è, come si fa e i casi di successo
CONTINUA A LEGGERE
Threads: il nuovo social di Zuckerberg che sfida Twitter
Threads: il nuovo social di Zuckerberg che sfida Twitter
CONTINUA A LEGGERE
Conversion Marketing: cos'è e come funziona
Conversion Marketing: cos'è e come funziona
CONTINUA A LEGGERE
Blog: uno strumento efficace per rilanciare il vostro business
Blog: uno strumento efficace per rilanciare il vostro business
CONTINUA A LEGGERE
InRete: un servizio che può contribuire alla crescita del vostro business
InRete: un servizio che può contribuire alla crescita del vostro business
CONTINUA A LEGGERE
Business Plan: uno strumento strategico fondamentale per il tuo e-commerce
Business Plan: uno strumento strategico fondamentale per il tuo e-commerce
CONTINUA A LEGGERE
Social Commerce: cos'è e come integrarlo nella strategia di marketing
Social Commerce: cos'è e come integrarlo nella strategia di marketing
CONTINUA A LEGGERE
Mass Customization: dalla produzione di massa alla personalizzazione del prodotto
Mass Customization: dalla produzione di massa alla personalizzazione del prodotto
CONTINUA A LEGGERE
Rebranding: cos'è e quando farlo
Rebranding: cos'è e quando farlo
CONTINUA A LEGGERE
Affiliate Marketing for dummies
Affiliate Marketing for dummies
CONTINUA A LEGGERE
Customer engagement: perchè è fondamentale per il soddisfacimento del cliente
Customer engagement: perchè è fondamentale per il soddisfacimento del cliente
CONTINUA A LEGGERE
Cosa si intende per Performance Marketing e quando è utile
Cosa si intende per Performance Marketing e quando è utile
CONTINUA A LEGGERE
Brand activism: quando e perchè integrarlo nella propria strategia di marketing
Brand activism: quando e perchè integrarlo nella propria strategia di marketing
CONTINUA A LEGGERE
Chi sono gli Stakeholder e come gestirli
Chi sono gli Stakeholder e come gestirli
CONTINUA A LEGGERE
La Brand Activation e l'impatto strategico derivante dalle emozioni
La Brand Activation e l'impatto strategico derivante dalle emozioni
CONTINUA A LEGGERE
Twitter: cos'è cambiato con Elon Musk e le prospettive future
Twitter: cos'è cambiato con Elon Musk e le prospettive future
CONTINUA A LEGGERE
Come ottimizzare la brand reputation e il favore dei consumers
Come ottimizzare la brand reputation e il favore dei consumers
CONTINUA A LEGGERE
Community online: alcuni tips per crearne una di successo
Community online: alcuni tips per crearne una di successo
CONTINUA A LEGGERE
Cos'è il Growth Marketing e perchè farlo
Cos'è il Growth Marketing e perchè farlo
CONTINUA A LEGGERE
Snapchat: cos'è e come funziona
Snapchat: cos'è e come funziona
CONTINUA A LEGGERE
Strategie di marketing e piano marketing a confronto: quali differenze?
Strategie di marketing e piano marketing a confronto: quali differenze?
CONTINUA A LEGGERE
Blog: perchè aggiornare i propri articoli può portare dei vantaggi in ottica SEO
Blog: perchè aggiornare i propri articoli può portare dei vantaggi in ottica SEO
CONTINUA A LEGGERE
Sostenibilità: un mega trend che coinvolge anche le web agency
Sostenibilità: un mega trend che coinvolge anche le web agency
CONTINUA A LEGGERE
BeReal: alla scoperta del nuovo social che fa discutere
BeReal: alla scoperta del nuovo social che fa discutere
CONTINUA A LEGGERE
Nuovo anno e nuovi trend: quali tendenze seguirà l'e-commerce nel 2023?
Nuovo anno e nuovi trend: quali tendenze seguirà l'e-commerce nel 2023?
CONTINUA A LEGGERE
Up selling e cross selling: cosa sono e a cosa servono
Up selling e cross selling: cosa sono e a cosa servono
CONTINUA A LEGGERE
Come scegliere l'influencer giusto per pubblicizzare la vostra azienda
Come scegliere l'influencer giusto per pubblicizzare la vostra azienda
CONTINUA A LEGGERE
Periodo di crisi? Come far ripartire la propria attività
Periodo di crisi? Come far ripartire la propria attività
CONTINUA A LEGGERE
Le idee vincenti per impostare una strategia di marketing nel periodo natalizio
Le idee vincenti per impostare una strategia di marketing nel periodo natalizio
CONTINUA A LEGGERE
Customer discovery: una pratica fondamentale per conoscere i bisogni dei propri clienti
Customer discovery: una pratica fondamentale per conoscere i bisogni dei propri clienti
CONTINUA A LEGGERE
Strategia multichannel: come diversi touchpoints possono ampliare il proprio business
Strategia multichannel: come diversi touchpoints possono ampliare il proprio business
CONTINUA A LEGGERE
Come migliorare il proprio business con un profilo LinkedIn aziendale
Come migliorare il proprio business con un profilo LinkedIn aziendale
CONTINUA A LEGGERE
Corporate identity: cos'è e come darle forma al meglio
Corporate identity: cos'è e come darle forma al meglio
CONTINUA A LEGGERE
Tips per una strategia di Social Media Marketing di successo
Tips per una strategia di Social Media Marketing di successo
CONTINUA A LEGGERE
Recensioni negative: come riuscire a gestirle al meglio
Recensioni negative: come riuscire a gestirle al meglio
CONTINUA A LEGGERE
Dalla lead generation al lead nurturing: come coltivare i propri contatti
Dalla lead generation al lead nurturing: come coltivare i propri contatti
CONTINUA A LEGGERE
Funnel marketing: alla scoperta del percorso d'acquisto del consumatore
Funnel marketing: alla scoperta del percorso d'acquisto del consumatore
CONTINUA A LEGGERE
Tik Tok: la nuova frontiera del social media marketing e del personal branding
Tik Tok: la nuova frontiera del social media marketing e del personal branding
CONTINUA A LEGGERE
Customer Journey: alla scoperta delle sue fasi e dei principali modelli
Customer Journey: alla scoperta delle sue fasi e dei principali modelli
CONTINUA A LEGGERE
Bias cognitivi: cosa sono e come gestirli
Bias cognitivi: cosa sono e come gestirli
CONTINUA A LEGGERE
L'utilità delle Buyer Personas nel business di un'azienda
L'utilità delle Buyer Personas nel business di un'azienda
CONTINUA A LEGGERE
Lead Generation: di cosa si tratta e come funziona
Lead Generation: di cosa si tratta e come funziona
CONTINUA A LEGGERE
Geolocalizzazione: uno strumento sempre più cruciale nel Digital Marketing
Geolocalizzazione: uno strumento sempre più cruciale nel Digital Marketing
CONTINUA A LEGGERE
Come fare Content Marketing su LinkedIn
Come fare Content Marketing su LinkedIn
CONTINUA A LEGGERE
Come aumentare l'engagement su Instagram: consigli e strategie
Come aumentare l'engagement su Instagram: consigli e strategie
CONTINUA A LEGGERE
ROI e ROAS: di cosa si tratta, quali sono le differenze e come applicarli
ROI e ROAS: di cosa si tratta, quali sono le differenze e come applicarli
CONTINUA A LEGGERE
Come usare le immagini nell'advertising: tra marketing e psicologia
Come usare le immagini nell'advertising: tra marketing e psicologia
CONTINUA A LEGGERE
Video Marketing: cos'è, come funziona, quali sono i vantaggi
Video Marketing: cos'è, come funziona, quali sono i vantaggi
CONTINUA A LEGGERE
Twitter: consigli per una strategia di marketing di successo
Twitter: consigli per una strategia di marketing di successo
CONTINUA A LEGGERE
Inbound Marketing: le strategie vincenti per il mercato B2B
Inbound Marketing: le strategie vincenti per il mercato B2B
CONTINUA A LEGGERE
Influencer marketing: vantaggi, tipologie e best practices.
Influencer marketing: vantaggi, tipologie e best practices.
CONTINUA A LEGGERE
Sinergia fra sito web e social per promuovere il business
Sinergia fra sito web e social per promuovere il business
CONTINUA A LEGGERE
Strategie e tecniche di marketing: che cosa sono e quali sono le differenze
Strategie e tecniche di marketing: che cosa sono e quali sono le differenze
CONTINUA A LEGGERE
Lead management: come gestire al meglio i lead commerciali
Lead management: come gestire al meglio i lead commerciali
CONTINUA A LEGGERE
Migliorare il business tramite il Measurement Plan di Google Analytics
Migliorare il business tramite il Measurement Plan di Google Analytics
CONTINUA A LEGGERE
Visual identity e brand identity: sono la stessa cosa?
Visual identity e brand identity: sono la stessa cosa?
CONTINUA A LEGGERE
Sondaggi online: uno strumento prezioso per il web marketing
Sondaggi online: uno strumento prezioso per il web marketing
CONTINUA A LEGGERE
Pubblicità online e aziende: come realizzarla al meglio
Pubblicità online e aziende: come realizzarla al meglio
CONTINUA A LEGGERE
Come creare un blog di cucina di successo
Come creare un blog di cucina di successo
CONTINUA A LEGGERE
Analisi dei trend di marketing del 2021, per iniziare al meglio il 2022
Analisi dei trend di marketing del 2021, per iniziare al meglio il 2022
CONTINUA A LEGGERE
Idee di Marketing per un Black Friday sostenibile: 5 casi di successo
Idee di Marketing per un Black Friday sostenibile: 5 casi di successo
CONTINUA A LEGGERE
Cosa sono i video mobile-first?
Cosa sono i video mobile-first?
CONTINUA A LEGGERE
Podcast per aziende: come realizzarne uno di successo
Podcast per aziende: come realizzarne uno di successo
CONTINUA A LEGGERE
Youtube: quale direzione per le aziende?
Youtube: quale direzione per le aziende?
CONTINUA A LEGGERE
Perché scegliere Pinterest per fare attività di comunicazione e marketing
Perché scegliere Pinterest per fare attività di comunicazione e marketing
CONTINUA A LEGGERE
Consigli di marketing per stare sul mercato ai tempi del Covid
Consigli di marketing per stare sul mercato ai tempi del Covid
CONTINUA A LEGGERE
Come usare Linkedin per trovare clienti
Come usare Linkedin per trovare clienti
CONTINUA A LEGGERE
Come usare Facebook per attirare clienti?
Come usare Facebook per attirare clienti?
CONTINUA A LEGGERE
Come realizzare il sito web di un centro estetico
Come realizzare il sito web di un centro estetico
CONTINUA A LEGGERE
Consigli per trovare clienti su Instagram
Consigli per trovare clienti su Instagram
CONTINUA A LEGGERE
Cinque domande per pianificare un progetto web
Cinque domande per pianificare un progetto web
CONTINUA A LEGGERE
Come trovare nuovi clienti: i 5 punti fondamentali
Come trovare nuovi clienti: i 5 punti fondamentali
CONTINUA A LEGGERE
Web & Hotel: Come fare promozione online all'albergo
Web & Hotel: Come fare promozione online all'albergo
CONTINUA A LEGGERE
Web marketing e pubblicità tradizionale: quali differenze?
Web marketing e pubblicità tradizionale: quali differenze?
CONTINUA A LEGGERE
Business, il nuovo approccio della "demand generation"
Business, il nuovo approccio della "demand generation"
CONTINUA A LEGGERE