Il podcast è quella tecnologia digitale che consente di ascoltare degli audio distribuiti tramite canali feed RSS ai quali è possibile iscriversi, in modo da ottenere in via automatica i successivi aggiornamenti. Si tratta di uno strumento che, dopo un boom iniziale, aveva conosciuto un lieve calo: adesso sta tornando con vigore sulla cresta dell’onda e viene utilizzato soprattutto dai brand per fare narrazione digitale, con l’obiettivo di agire sulla brand awareness, ovvero la notorietà e riconoscibilità di un brand.

Voice marketing

Il motivo di questo ritorno di fiamma è presto detto: viene sfruttata in modo particolare la voce e cioè uno strumento che secondo le ultime tendenze di digital marketing è destinato a restare alla ribalta per lungo tempo.

Prova ne sia il fatto che le semplici ricerche vocali sono divenute un gesto quotidiano e di routine, strettamente connesso agli smartphone, così come sempre più diffusi sono ormai gli assistenti vocali domestici.

Le risposte che si ricevono sono anch’esse di tipo vocale, prive di un qualsiasi schermo: dunque è facile comprendere quanto saranno importanti anche in prospettiva futura strumenti come i podcast, cioè file audio che potranno essere indicizzati dal motore di ricerca e poi offerti in risposta a una specifica query.

Un brand sempre più spesso sceglie di ricorrere a uno storytelling di tipo vocale, per intercettare una nuova domanda proveniente dal pubblico utente. Il fatto di mettere a punto una strategia anche di questo tipo potrà andare a rafforzare la campagna di marketing digitale promossa con l’ausilio di una web agency: accanto ai piani per la realizzazione del miglior corporate website sarà corretto dunque pensare a veicolare contenuti anche audio.

E’ il modo migliore per stare “vicino” ai clienti.

I contenuti audio che supportano la strategia di web marketing

I punti di forza del podcast marketing, in un mondo che si presenta sempre più veloce, distratto e iperconnesso, sono rappresentati dalla facilità di fruizione e dall’impatto emotivo che può essere suscitato.

Nell’ascolto del messaggio non ci sono distrazioni, anzi è presente un surplus di concentrazione. Molto meglio insomma di un documento da leggere (e dimenticare facilmente).

Il podcast marketing si offre di agire sulla memoria di chi ascolta, rendendo la storytelling aziendale più efficace. Un tempo le storie si tramandavano per via orale, dunque c’è anche un aspetto atavico che qui entra in gioco.

La voce diventa compagna di viaggio, in grado di orientare scelte personali e preferenze.

Per attuare una corretta strategia di podcast marketing – che come il blog marketing punta a offrire al cliente info interessanti – occorre strutturare contenuti di valore, registrati con le migliori attrezzature e scegliendo con cura il timbro di una voce piacevole e melodiosa.

Ovviamente serve prima individuare un target di riferimento, intorno al quale strutturare la proposta dei podcast: occorre scegliere il linguaggio più adatto per una comunicazione performante.

Diffusione del podcast

Creato e ottimizzato il file audio, sarà necessario passare alla fase di diffusione e promozione, che potrà essere realizzata al meglio sfruttando la visibilità sui social network più popolari, in modo da fidelizzare gli utenti. Si offrono essenzialmente info utili e di valore, da ascoltare per poi ricondividere in un passaparola senza fine.

Chi sviluppa molti contenuti interessanti e ha un pubblico di riferimento abbastanza vasto, può facilmente far sviluppare dalla web agency un’app per catalogare tutti i podcast, averli sempre a portata di mano, inviare push notification quando è disponibile un nuovo podcast: la diffusione sarà capillare e ottimizzata, e il beneficio in termini di fidelizzazione, sarà raddoppiato.