18.07.2022

Geolocalizzazione: uno strumento sempre più cruciale nel Digital Marketing

La Geolocalizzazione è uno strumento molto utile per le aziende, grazie alla sua capacità di ricavare informazioni sugli utenti. Scopriamola insieme.

Geolocalizzazione: uno strumento sempre più cruciale nel Digital Marketing

La geolocalizzazione è una funzione che permette di rintracciare la posizione dei consumatori, o meglio, dei loro tools digitali. Essa oggi rappresenta uno strumento essenziale nelle strategie di digital marketing, essendo molto funzionale funzionale per capire i comportamenti di acquisto in una determinata area, ma anche avere informazioni utili quali le attività, gli interessi, le opinioni e persino la quantità di denaro spesa e il reddito medio dei vari consumers.

Essa è, inoltre, una componente fondamentale del geomarketing e nella Local SEO

Grazie all’Internet of Things, la geolocalizzazione sta diventando sempre più precisa. Permette infatti di individuare in maniera inequivocabile la posizione delle singole persone o oggetti,  grazie all’applicazione di sensori di ultima generazione.

Per avere accesso a questa funzione, è necessario sviluppare dei software efficaci, all'avanguardia, e sicuri che vedono non solo l’impiego del comune GPS ma anche dell’indirizzo IP.

In questo articolo vi raccontiamo qualcosa di più sul perché rappresenta un elemento sempre più cruciale per le aziende.

Cos’è la geolocalizzazione

La geolocalizzazione è una tecnica di marketing online che vede la personalizzazione dei contenuti partendo dalla localizzazione geografica dei potenziali clienti. In questo modo permette di ottenere contenuti non solo di qualità, ma soprattutto mirati a seconda dell’area di riferimento, portando a migliorare la User Experience dei singoli utenti.

La sua applicazione riguarda molteplici campi: la produzione, la distribuzione, le fasi di inventario e classificazione. Risulta, pertanto, un valido strumento per tutte le realtà che hanno un e-commerce.

La geolocalizzazione consente di conoscere la posizione in real-time di una persona o di un oggetto: il software ne assicura la visualizzazione su una mappa o un’interfaccia intuitiva.

Può essere conseguita non solo al servizio dell’azienda ma anche dell’utente. Lo dimostra l’impiego di uno dei suoi strumenti più interessanti e innovativi, ovvero lo Store Locator, il quale offre la possibilità all’utente di rintracciare con precisione le sedi dell’azienda più vicine alla propria area geografica. Un servizio in più che, messo a disposizione sul sito web, risulta sempre molto apprezzato. Permette, allo stesso tempo, di ottenere importanti benefici in termini di visibilità per l’impresa, ma anche di avere ulteriori informazioni sul proprio target di riferimento.

Come funziona?

La geolocalizzazione così come la conosciamo oggi funziona in maniera piuttosto semplice. Il punto di partenza è rappresentato dall’indirizzo IP presente sugli smartphone, il quale indica la posizione precisa della persona che lo sta usando in quel momento.

L’indirizzo IP ha delle coordinate precise, le quali corrispondono al codice del Paese di riferimento; i numeri successivi in genere fanno riferimento alle zone specifiche situate all’interno del dominio.

Attraverso software sofisticati, sviluppati ad hoc, viene estratta l’informazione relativa alla collocazione geografica dagli indirizzi IP degli utenti che si trovano a visitare il sito web. L’utilizzo di questo dato per fini commerciali è definito geotargeting.

Pertanto, sono molteplici le tecnologie deputate alla geolocalizzazione. Nel dettaglio:

  • GPS. Permette di accedere alla posizione precisa di un oggetto attraverso l’interazione con un satellite, il quale comunica le coordinate spaziali precise.
  • A-GPS. All’interazione con i satelliti si aggiunge lo scambio con stazioni/torri cellulari in cui si trova un location server. Si tratta di un’innovazione del comune GPS, decisamente più affidabile, che bypassa l’impiego di reti GSM o similari, utilizzando a livello planetario la sola rete satellitare.
  • Active RFID. Un sistema che si basa sulla misurazione immediata del tempo di propagazione dei segnali radio da un’emittente a più riceventi, detti TAG, o NODI. Il calcolo della posizione avviene attraverso la misurazione del tempo che impiega il segnale ad arrivare dall’emittente ai vari NODI.
  • WI-FI. La posizione viene visualizzata attraverso l’impiego della tecnologia Wi-Fi.
  • Beacon. In questo caso la geolocalizzazione avviene tramite il monitoraggio della tecnologia Bluetooth e degli hotspot dei cellulari. Una soluzione di ultima generazione e piuttosto articolata.

Geolocalizzazione: perché applicarla all’e-commerce

Da quando l’uso degli smartphone è diventato di massa sono sempre di più le informazioni che si possono acquisire attraverso la geolocalizzazione applicata durante la permanenza degli utenti su un determinato sito. Per esempio, la provenienza dei visitatori, la quale permettere di comprendere le esigenze e le motivazioni di acquisto, elementi funzionali alla conclusione di una transazione.

La comunicazione digitale trae quindi molteplici vantaggi dal geomarketing, soprattutto nel caso di un e-commerce. Benefici che non sono unicamente di breve periodo, ma anche di medio-lungo termine, dal momento che è possibile, acquisendo le giuste informazioni, elaborare una comunicazione ad hoc per i singoli consumatori, secondo strategie mirate che avranno indubbiamente più probabilità di successo.

La geolocalizzazione permette di intervenire tenendo conto di fattori come le differenze culturali che intercorrono tra le diverse aree di un territorio, fra cui: il reddito medio, le opportunità di lavoro, i servizi di mobilità, il clima, le tendenze e i consumi abituali.

Grazie a questo strumento è quindi possibile conoscere meglio la domanda e proporre un’offerta capace di rispondere effettivamente alle esigenze del target di riferimento.

Tra le tecniche di marketing attuabili tramite l'uso della geolocalizzazione troviamo l’invio di sms personalizzati e geolocalizzati nonché la personalizzazione dell’offerta, proponendo al cliente vantaggi aggiunti dedicati. Allo stesso tempo con essa si possono ottenere dati preziosi per conoscere al meglio il mercato, i quali possono determinare il successo di una strategia di comunicazione digitale.

Local SEO e Geolocalizzazione

La Local SEO assicura l’ottimizzazione di un sito web aziendale rispetto ai risultati su un motore di ricerca all’interno delle ricerche locali degli utenti. Essa rappresenta un ramo della SEO (Search Engine Optimization) e viene adoperata da chi ha attività in loco e desidera far sapere con esattezza ai propri clienti, soprattutto a quelli potenziali, dove è situato un certo negozio.

Le ricerche a livello locale si sono molto intensificate negli ultimi anni. Il motivo è da ricondurre proprio all’utilizzo più ampio dei sistemi di geolocalizzazione: per usufruirne gli utenti si mostrano infatti disposti a mostrare la propria posizione.

I risultati, del resto, sono fortemente migliorati, rivelandosi funzionali in diversi settori, a cominciare da quello della ristorazione, nel quale sono aumentati i servizi di food delivery. Local SEO e geolocalizzazione sono, quindi, di per sé fortemente interconnesse. Per le aziende è essenziale tenerne conto, in modo da poter trovare nuovi sbocchi di crescita, opportunità che diversamente verranno colte inevitabilmente dai competitors.

Le principali applicazioni della geolocalizzazione

Il geomarketing risulta vitale per aziende di settori tra loro anche piuttosto diversi: dalle imprese che operano nella ristorazione, a quelle dell’agricoltura, del campo medicale e dell’abbigliamento, solo per citare i settori più comuni.

Le principali applicazioni in cui viene adoperata la geolocalizzazione sono:

  • Produzione. La geolocalizzazione si rivela funzionale alla gestione del magazzino, inventario incluso, passando per la lavorazione e la trasformazione dei prodotti, fino alla distribuzione: tutte le fasi della produzione insomma, che diventano rigorosamente tracciate a livello logistico.
  • Tracciabilità delle risorse. Qualcosa che permette di rilevare gli interventi necessari per la manutenzione e gli aggiornamenti, assicurando una gestione del business priva di intoppi o rallentamenti.
  • Possibilità di agire secondo un’ottica di problem solving. Gli imprevisti, per quanto si agisca a livello preventivo, possono capitare. Sapere dove intervenire prontamente si rivela indispensabile. Qualcosa di cruciale, ad esempio, per le imprese che vanno incontro, al deterioramento dei prodotti, come quelle del ramo alimentare.
  • Sicurezza e conformità. La geolocalizzazione si rivela funzionale all’ottimizzazione di tutte le attività dell’impresa, permettendo di agire tempestivamente, ad esempio, in caso di incendio. Allo stesso tempo assicura un risparmio di tempo per tutti i processi produttivi, che si trovano realizzati nel segno della conformità a norme e regolamentazioni.

La geolocalizzazione non è, quindi, solo uno strumento di marketing efficace per la comunicazione nelle aziende. Quando ben applicata è efficace in tutte le fasi della produzione, consentendo un risparmio di tempo e un’ottimizzazione delle risorse. Elementi essenziali per il “core business” e in grado di fare la differenza sul fatturato.

Saper gestire la geolocalizzazione è, quindi, qualcosa di molto complesso e richiede di avere al proprio fianco professionisti della comunicazione specializzati, come quelli che si possono trovare in una web agency, capaci di applicare e la geolocalizzazione seconda delle esigenze della singola azienda.

Altri articoli nella sezione "Digital Marketing"

Strategia multichannel: come diversi touchpoints possono ampliare il proprio business
Strategia multichannel: come diversi touchpoints possono ampliare il proprio business
CONTINUA A LEGGERE
Come migliorare il proprio business con un profilo LinkedIn aziendale
Come migliorare il proprio business con un profilo LinkedIn aziendale
CONTINUA A LEGGERE
Corporate identity: cos'è e come darle forma al meglio
Corporate identity: cos'è e come darle forma al meglio
CONTINUA A LEGGERE
Tips per una strategia di Social Media Marketing di successo
Tips per una strategia di Social Media Marketing di successo
CONTINUA A LEGGERE
Recensioni negative: come riuscire a gestirle al meglio
Recensioni negative: come riuscire a gestirle al meglio
CONTINUA A LEGGERE
Dalla lead generation al lead nurturing: come coltivare i propri contatti
Dalla lead generation al lead nurturing: come coltivare i propri contatti
CONTINUA A LEGGERE
Funnel marketing: alla scoperta del percorso d'acquisto del consumatore
Funnel marketing: alla scoperta del percorso d'acquisto del consumatore
CONTINUA A LEGGERE
Tik Tok: la nuova frontiera del social media marketing e del personal branding
Tik Tok: la nuova frontiera del social media marketing e del personal branding
CONTINUA A LEGGERE
Customer Journey: alla scoperta delle sue fasi e dei principali modelli
Customer Journey: alla scoperta delle sue fasi e dei principali modelli
CONTINUA A LEGGERE
Bias cognitivi: cosa sono e come gestirli
Bias cognitivi: cosa sono e come gestirli
CONTINUA A LEGGERE
L'utilità delle Buyer Personas nel business di un'azienda
L'utilità delle Buyer Personas nel business di un'azienda
CONTINUA A LEGGERE
Lead Generation: di cosa si tratta e come funziona
Lead Generation: di cosa si tratta e come funziona
CONTINUA A LEGGERE
Come fare Content Marketing su LinkedIn
Come fare Content Marketing su LinkedIn
CONTINUA A LEGGERE
Come aumentare l'engagement su Instagram: consigli e strategie
Come aumentare l'engagement su Instagram: consigli e strategie
CONTINUA A LEGGERE
ROI e ROAS: di cosa si tratta, quali sono le differenze e come applicarli
ROI e ROAS: di cosa si tratta, quali sono le differenze e come applicarli
CONTINUA A LEGGERE
Come usare le immagini nell'advertising: tra marketing e psicologia
Come usare le immagini nell'advertising: tra marketing e psicologia
CONTINUA A LEGGERE
Video Marketing: cos'è, come funziona, quali sono i vantaggi
Video Marketing: cos'è, come funziona, quali sono i vantaggi
CONTINUA A LEGGERE
Twitter: consigli per una strategia di marketing di successo
Twitter: consigli per una strategia di marketing di successo
CONTINUA A LEGGERE
Inbound Marketing: le strategie vincenti per il mercato B2B
Inbound Marketing: le strategie vincenti per il mercato B2B
CONTINUA A LEGGERE
Influencer marketing: vantaggi, tipologie e best practices.
Influencer marketing: vantaggi, tipologie e best practices.
CONTINUA A LEGGERE
Sinergia fra sito web e social per promuovere il business
Sinergia fra sito web e social per promuovere il business
CONTINUA A LEGGERE
Strategie e tecniche di marketing: che cosa sono e quali sono le differenze
Strategie e tecniche di marketing: che cosa sono e quali sono le differenze
CONTINUA A LEGGERE
Lead management: come gestire al meglio i lead commerciali
Lead management: come gestire al meglio i lead commerciali
CONTINUA A LEGGERE
Migliorare il business tramite il Measurement Plan di Google Analytics
Migliorare il business tramite il Measurement Plan di Google Analytics
CONTINUA A LEGGERE
Visual identity e brand identity: sono la stessa cosa?
Visual identity e brand identity: sono la stessa cosa?
CONTINUA A LEGGERE
Sondaggi online: uno strumento prezioso per il web marketing
Sondaggi online: uno strumento prezioso per il web marketing
CONTINUA A LEGGERE
Pubblicità online e aziende: come realizzarla al meglio
Pubblicità online e aziende: come realizzarla al meglio
CONTINUA A LEGGERE
Come creare un blog di cucina di successo
Come creare un blog di cucina di successo
CONTINUA A LEGGERE
Analisi dei trend di marketing del 2021, per iniziare al meglio il 2022
Analisi dei trend di marketing del 2021, per iniziare al meglio il 2022
CONTINUA A LEGGERE
Idee di Marketing per un Black Friday sostenibile: 5 casi di successo
Idee di Marketing per un Black Friday sostenibile: 5 casi di successo
CONTINUA A LEGGERE
Cosa sono i video mobile-first?
Cosa sono i video mobile-first?
CONTINUA A LEGGERE
Podcast per aziende: come realizzarne uno di successo
Podcast per aziende: come realizzarne uno di successo
CONTINUA A LEGGERE
Youtube: quale direzione per le aziende?
Youtube: quale direzione per le aziende?
CONTINUA A LEGGERE
Perché scegliere Pinterest per fare attività di comunicazione e marketing
Perché scegliere Pinterest per fare attività di comunicazione e marketing
CONTINUA A LEGGERE
Consigli di marketing per stare sul mercato ai tempi del Covid
Consigli di marketing per stare sul mercato ai tempi del Covid
CONTINUA A LEGGERE
Come usare Linkedin per trovare clienti
Come usare Linkedin per trovare clienti
CONTINUA A LEGGERE
Come usare Facebook per attirare clienti?
Come usare Facebook per attirare clienti?
CONTINUA A LEGGERE
Come realizzare il sito web di un centro estetico
Come realizzare il sito web di un centro estetico
CONTINUA A LEGGERE
Consigli per trovare clienti su Instagram
Consigli per trovare clienti su Instagram
CONTINUA A LEGGERE
Cinque domande per pianificare un progetto web
Cinque domande per pianificare un progetto web
CONTINUA A LEGGERE
Come trovare nuovi clienti: i 5 punti fondamentali
Come trovare nuovi clienti: i 5 punti fondamentali
CONTINUA A LEGGERE
Web & Hotel: Come fare promozione online all'albergo
Web & Hotel: Come fare promozione online all'albergo
CONTINUA A LEGGERE
Web marketing e pubblicità tradizionale: quali differenze?
Web marketing e pubblicità tradizionale: quali differenze?
CONTINUA A LEGGERE
Business, il nuovo approccio della "demand generation"
Business, il nuovo approccio della "demand generation"
CONTINUA A LEGGERE
Metriche social, quali monitorare?
Metriche social, quali monitorare?
CONTINUA A LEGGERE
Tik Tok: perché inserirlo in una strategia di marketing digitale
Tik Tok: perché inserirlo in una strategia di marketing digitale
CONTINUA A LEGGERE
Voice search e tecniche marketing: la ricerca Google si evolve
Voice search e tecniche marketing: la ricerca Google si evolve
CONTINUA A LEGGERE
Native advertising, cos’è e in che modo immerge l’utente nella pubblicità
Native advertising, cos’è e in che modo immerge l’utente nella pubblicità
CONTINUA A LEGGERE
Le regole del funnel marketing. Strategie per promuovere prodotti e servizi
Le regole del funnel marketing. Strategie per promuovere prodotti e servizi
CONTINUA A LEGGERE
Google Analytics, ma lo usate davvero?
Google Analytics, ma lo usate davvero?
CONTINUA A LEGGERE
L’importanza di investire oggi nella pubblicità per restare competitivi
L’importanza di investire oggi nella pubblicità per restare competitivi
CONTINUA A LEGGERE
Come organizzare eventi live in streaming e quali tool sfruttare
Come organizzare eventi live in streaming e quali tool sfruttare
CONTINUA A LEGGERE
Le regole del blog
Le regole del blog
CONTINUA A LEGGERE
Podcast marketing e narrazione digitale: ecco come sfruttarli
Podcast marketing e narrazione digitale: ecco come sfruttarli
CONTINUA A LEGGERE
Realtà aumentata in store: ecco il negozio del futuro
Realtà aumentata in store: ecco il negozio del futuro
CONTINUA A LEGGERE
Difendi il tuo negozio da Amazon: ecco come fare
Difendi il tuo negozio da Amazon: ecco come fare
CONTINUA A LEGGERE
Proximity marketing: guida al beacon per portare il web nella realtà
Proximity marketing: guida al beacon per portare il web nella realtà
CONTINUA A LEGGERE
Vendere a San Valentino: tieniti pronto anche al real time marketing!
Vendere a San Valentino: tieniti pronto anche al real time marketing!
CONTINUA A LEGGERE
Black Friday e shopping di Natale: hai una strategia per vendere online?
Black Friday e shopping di Natale: hai una strategia per vendere online?
CONTINUA A LEGGERE
Conosci i tuoi clienti? I trucchi per un'offerta mirata
Conosci i tuoi clienti? I trucchi per un'offerta mirata
CONTINUA A LEGGERE