23.05.2022

Twitter: consigli per una strategia di marketing di successo

Twitter è un social network capace di offrire importanti opportunità alle aziende che desiderano incrementare la propria visibilità. Scopriamolo insieme.

Twitter: consigli per una strategia di marketing di successo

Nel mondo sono quasi 4 miliardi le persone che usano i social media. Un dato che mostra quanto queste piattaforme siano diventate uno strumento di fruizione quotidiana per un ampio numero di utenti. Per le aziende quindi è ormai fondamentale trovare i social network adatti a creare dei touchpoint con il proprio target, si tratta infatti di strumenti capaci di generare importanti opportunità. Uno dei social più importanti e seguiti è Twitter, balzato recentemente in cima alle cronache giornalistiche a causa della trattativa per l’acquisto della piattaforma da parte del CEO di Tesla e SpaceX Elon Musk, che già possedeva il 9,2% delle azioni.

Secondo la piattaforma HubSpot, sono oltre 326 milioni gli utenti mensili medi in tutto il mondo che condividono contenuti su Twitter. Uno strumento che permette di trovare informazioni recenti praticamente su ogni argomento, che si tratti di brand o news, con tanto di aggiornamenti più recenti sull’attività delle aziende.

Come per ogni piattaforma social, per poter avere successo su Twitter è necessario conoscerne a fondo i meccanismi e le peculiarità, elaborando una pianificazione strategica a misura della singola azienda in modo da riuscire a distinguersi e coinvolgere attivamente il pubblico. Affidarsi a dei professionisti di un’agenzia di marketing che presentano competenze di social media marketing si rivela imprescindibile e necessario, in modo da rafforzare attraverso un canale come Twitter la propria reputazione e ottenere maggiore visibilità.

La logica alla base di Twitter

Twitter è stato lanciato nel 2006, con l’obiettivo, come spiega Leslie Berland, Twitter Marketing Manager, di “andare a vedere cosa sta succedendo ovunque nel mondo adesso, dalla notizia e intrattenimento a sport e politica – dai grandi eventi agli interessi quotidiani, con tutti i commenti in diretta che rendono Twitter unico.”

Twitter è un social su cui si condividono e diffondono informazioni e vede una comunicazione all’interno di un grande gruppo di persone a proposito di opinioni, eventi, stati d’animo, il tutto con tweet di massimo di 280 caratteri, messaggi estremamente brevi e veloci. Non a caso Twitter è stato definito spesso come un servizio di microblogging o un diario pubblico online. Come si può vedere ha una logica differente da qualsiasi altro social e per questo richiede una strategia mirata.

Perché sempre più aziende scelgono Twitter?

Le caratteristiche che rendono Twitter funzionale al business delle aziende, grandi e piccole, ma anche liberi professionisti, sono le seguenti:

  • Attraverso la funzione Twitter Analytics consente di tracciare in real time sviluppi e tendenze.
  • Twitter è una rete di microblogging, networking aziendale e un motore di ricerca, quest’ultima operazione la garantisce specialmente attraverso l’impiego degli hashtag.
  • È funzionale ad aumentare la consapevolezza del marchio.
  • Permette di costruire connessioni dirette con potenziali clienti, i followers, rivolgendosi loro direttamente.
  • Rappresenta uno strumento di social caring, capace di dare una spinta propulsiva al business non indifferente.
  • È gratuito, come tutti gli altri social network, ed offre anche la possibilità di realizzare adv a pagamento.
  • Consente la promozione e condivisione di contenuti in pochi secondi, nonché un servizio clienti che riesce a offrire un supporto efficace.
  • È uno strumento valido per monitorare e prendere spunto dall’attività dei competitors.

Inoltre, circa il 47% degli utenti che vanno su Twitter tende a visitare e ricercare il sito web dell’azienda e il 53% presenta una propensione all’acquisto di nuovi servizi e prodotti. Dati che parlano da soli e che spiegano bene perché sono migliaia le aziende che attualmente hanno un account su twitter e si avvalgono di una strategia Twitter Marketing. Basti pensare che oggi la percentuale delle realtà che lo inserisce nella propria digital content strategy all’interno del settore B2B ammonta al 67%.

Come realizzare una strategia di Twitter Marketing aziendale

Il primo step da fare per utilizzare Twitter e integrarlo all’interno di una strategia di social media marketing è quello di aprire un account, inserendo correttamente le informazioni e verificando la pertinenza delle impostazioni dei dati. Fondamentale non solo creare un nome utente riconoscibile rappresentativo della propria identità, ma soprattutto utilizzare, a livello grafico, logo e colori pertinenti rispetto alla brand identity aziendale. Inoltre, gli utenti si aspettano di trovare una biografia, su Twitter, nella quale visualizzare la descrizione di cosa si occupa l’azienda e i suoi intenti, persino il giorno della fondazione. Insomma, aprire l’account e personalizzarlo, questo è il primo passo.

La fase successiva è quella di definire il business e in modo particolare gli obiettivi che si desiderano conseguire. Gli obiettivi più comuni per le aziende che utilizzano Twitter per la propria strategia di marketing sono:

  • Acquisizione di lead per spingere i follower verso il sito o su landing page strutturate ad hoc.
  • Aumentare la conoscenza del brand e dei prodotti.
  • Favorire un'opinione positiva all’interno della community rispetto al brand: Twitter è uno strumento eccellente di digital PR.
  • Inserimento all’interno di una community che presenta la stessa mentalità e che si rivela di ispirazione.
  • Fornire supporto ai propri clienti sia tramite contenuti condivisi sia attraverso conversazioni private.
  • Stabilire relazioni costruttive con gli influencer del settore.

Vediamo a questo punto nel dettaglio quali sono gli altri step efficaci che si possono mettere in campo quando si realizza una strategia di Twitter Marketing.

Creazione di Tweet efficaci ed Hashtag

Gli hashtag servono a trovare gli altri utenti che hanno i medesimi obiettivi e mission ma anche a farsi trovare dal proprio target di riferimento, dal momento che Twitter funziona come un vero e proprio motore di ricerca, rivolgendovisi direttamente e con un linguaggio ad hoc.

Gli hashtag sono parole chiave che forniscono una panoramica rispetto alle trend del momento, soddisfacendo i bisogni del pubblico. È necessario vengano inseriti nei tweet, che, come abbiamo visto, devono essere sintetici. Inoltre, i tweet possono contenere la menzione di un influencer o un brand, così da assicurarsi la menzione da parte del soggetto, che può anche essere innescato con una richiesta esplicita di retweet, una pratica particolarmente efficace.

Realizzazione delle liste di Twitter

È possibile creare, attraverso Twitter, delle liste di utenti, un segmento di pubblico con cui ci si trova a interagire e di cui tracciare le risposte rispetto ai contenuti inseriti sul social. Queste permettono di personalizzare i tweet che si trovano nella cronologia, organizzandoli per priorità.

Si può scegliere anche di iscriversi a liste realizzate da altri utenti su Twitter, oltre che crearne di proprie per gruppo, argomento o interesse. Le liste è importante includano esperti di marketing, podcaster o altre persone che sono in grado di trasmettere affidabilità e autorevolezza all’azienda.

Pianificazione dei post

Come per altri social, quali ad esempio Facebook e Instagram, con Twitter si rivela importante realizzare un piano editoriale ad hoc che vede la realizzazione di contenuti pianificati, con date e orari delle pubblicazioni.

Questo assicura la massima copertura, senza considerare che un tweet lanciato con tempismo perfetto permette di ottenere il massimo coinvolgimento da parte degli utenti. La pianificazione, inoltre, semplifica la gestione del flusso delle informazioni.

Il numero di tweet giornalieri consigliati varia da un minimo di uno al giorno fino ai 15 al giorno, a seconda del target e del settore di riferimento. L’importante è non lasciare niente al caso, non improvvisare, ma fare, piuttosto, scelte precise, strategiche.

Promozione dei post su Twitter

Twitter mette a disposizione per le aziende il servizio di Twitter Advertising, dedicato alla promozione di post sponsorizzati. I quali è necessario siano studiati nell’ottica di campagne in grado di generare clic verso il sito web o conversioni, interazioni con i tweet, installazioni/interazioni con le app, lead, visualizzazioni video. Gli aspetti da considerare quando si realizzano post sponsorizzati sono pubblico, budget e originalità dei contenuti.

Twitter Ads rappresenta uno strumento funzionale per chi desidera aumentare il proprio numero di follower e l’autorevolezza del brand, ma è anche efficace per indirizzare il traffico verso il sito web. I modi per conseguire questo risultato sono diversi, a cominciare dall’inserire l’URL del sito nel profilo, ad esempio sotto la biografia, così come aggiungere link nei tweet alle pagine del sito o del blog. Un altro sistema è quello di retwittare qualsiasi contenuto includa collegamenti diretti attraverso il sito o i tweet di altre persone o realizzare post ad hoc tramite Twitter Ads.

Fondamentali, infine, le collaborazioni con influencer e creatori di contenuti, in grado di dare maggiore visibilità al brand. A patto, naturalmente, di scegliere quelli più adatti alla propria strategia di Influencer Marketing.

L’importanza di porre obiettivi misurabili su Twitter

Per poter essere efficace una strategia di Twitter Marketing è necessario realizzi obiettivi misurabili, in modo da aver chiaro se quanto previsto dal piano di marketing dell’azienda  è effettivamente valido oppure necessita di modifiche.

Come abbiamo accennato, è possibile verificare l’efficacia dei post e misurare la performance di quelli sponsorizzati attraverso Twitter Analytics. Uno strumento che permette di analizzare costantemente i dati, confrontando nel tempo le diverse soluzioni strategiche messe in campo.

Twitter consente di analizzare molteplici metriche relative ai tweet quali visualizzazioni, interazioni, tasso di interazione. Tutte estremamente funzionali e interessanti per la modulazione della strategia nel breve e nel lungo periodo.

Conclusione

Twitter è un social che non va mai sottovalutato quando si elabora una strategia di social media marketing, motivo per cui per la sua realizzazione sono imprescindibili le competenze di una web agency. Permette, come abbiamo visto, di conseguire molteplici obbiettivi e persino indirizzare il proprio business in diversi settori, in particolare per i brand che desiderano consolidare la propria visibilità e reputazione.

Altri articoli nella sezione "Digital Marketing"

Dalla lead generation al lead nurturing: come coltivare i propri contatti
Dalla lead generation al lead nurturing: come coltivare i propri contatti
CONTINUA A LEGGERE
Funnel marketing: alla scoperta del percorso d'acquisto del consumatore
Funnel marketing: alla scoperta del percorso d'acquisto del consumatore
CONTINUA A LEGGERE
Tik Tok: la nuova frontiera del social media marketing e del personal branding
Tik Tok: la nuova frontiera del social media marketing e del personal branding
CONTINUA A LEGGERE
Customer Journey: alla scoperta delle sue fasi e dei principali modelli
Customer Journey: alla scoperta delle sue fasi e dei principali modelli
CONTINUA A LEGGERE
Bias cognitivi: cosa sono e come gestirli
Bias cognitivi: cosa sono e come gestirli
CONTINUA A LEGGERE
L'utilità delle Buyer Personas nel business di un'azienda
L'utilità delle Buyer Personas nel business di un'azienda
CONTINUA A LEGGERE
Lead Generation: di cosa si tratta e come funziona
Lead Generation: di cosa si tratta e come funziona
CONTINUA A LEGGERE
Geolocalizzazione: uno strumento sempre più cruciale nel Digital Marketing
Geolocalizzazione: uno strumento sempre più cruciale nel Digital Marketing
CONTINUA A LEGGERE
Come fare Content Marketing su LinkedIn
Come fare Content Marketing su LinkedIn
CONTINUA A LEGGERE
Come aumentare l'engagement su Instagram: consigli e strategie
Come aumentare l'engagement su Instagram: consigli e strategie
CONTINUA A LEGGERE
ROI e ROAS: di cosa si tratta, quali sono le differenze e come applicarli
ROI e ROAS: di cosa si tratta, quali sono le differenze e come applicarli
CONTINUA A LEGGERE
Come usare le immagini nell'advertising: tra marketing e psicologia
Come usare le immagini nell'advertising: tra marketing e psicologia
CONTINUA A LEGGERE
Video Marketing: cos'è, come funziona, quali sono i vantaggi
Video Marketing: cos'è, come funziona, quali sono i vantaggi
CONTINUA A LEGGERE
Inbound Marketing: le strategie vincenti per il mercato B2B
Inbound Marketing: le strategie vincenti per il mercato B2B
CONTINUA A LEGGERE
Influencer marketing: vantaggi, tipologie e best practices.
Influencer marketing: vantaggi, tipologie e best practices.
CONTINUA A LEGGERE
Sinergia fra sito web e social per promuovere il business
Sinergia fra sito web e social per promuovere il business
CONTINUA A LEGGERE
Strategie e tecniche di marketing: che cosa sono e quali sono le differenze
Strategie e tecniche di marketing: che cosa sono e quali sono le differenze
CONTINUA A LEGGERE
Lead management: come gestire al meglio i lead commerciali
Lead management: come gestire al meglio i lead commerciali
CONTINUA A LEGGERE
Migliorare il business tramite il Measurement Plan di Google Analytics
Migliorare il business tramite il Measurement Plan di Google Analytics
CONTINUA A LEGGERE
Visual identity e brand identity: sono la stessa cosa?
Visual identity e brand identity: sono la stessa cosa?
CONTINUA A LEGGERE
Sondaggi online: uno strumento prezioso per il web marketing
Sondaggi online: uno strumento prezioso per il web marketing
CONTINUA A LEGGERE
Pubblicità online e aziende: come realizzarla al meglio
Pubblicità online e aziende: come realizzarla al meglio
CONTINUA A LEGGERE
Come creare un blog di cucina di successo
Come creare un blog di cucina di successo
CONTINUA A LEGGERE
Analisi dei trend di marketing del 2021, per iniziare al meglio il 2022
Analisi dei trend di marketing del 2021, per iniziare al meglio il 2022
CONTINUA A LEGGERE
Idee di Marketing per un Black Friday sostenibile: 5 casi di successo
Idee di Marketing per un Black Friday sostenibile: 5 casi di successo
CONTINUA A LEGGERE
Cosa sono i video mobile-first?
Cosa sono i video mobile-first?
CONTINUA A LEGGERE
Podcast per aziende: come realizzarne uno di successo
Podcast per aziende: come realizzarne uno di successo
CONTINUA A LEGGERE
Youtube: quale direzione per le aziende?
Youtube: quale direzione per le aziende?
CONTINUA A LEGGERE
Perché scegliere Pinterest per fare attività di comunicazione e marketing
Perché scegliere Pinterest per fare attività di comunicazione e marketing
CONTINUA A LEGGERE
Consigli di marketing per stare sul mercato ai tempi del Covid
Consigli di marketing per stare sul mercato ai tempi del Covid
CONTINUA A LEGGERE
Come usare Linkedin per trovare clienti
Come usare Linkedin per trovare clienti
CONTINUA A LEGGERE
Come usare Facebook per attirare clienti?
Come usare Facebook per attirare clienti?
CONTINUA A LEGGERE
Come realizzare il sito web di un centro estetico
Come realizzare il sito web di un centro estetico
CONTINUA A LEGGERE
Consigli per trovare clienti su Instagram
Consigli per trovare clienti su Instagram
CONTINUA A LEGGERE
Cinque domande per pianificare un progetto web
Cinque domande per pianificare un progetto web
CONTINUA A LEGGERE
Come trovare nuovi clienti: i 5 punti fondamentali
Come trovare nuovi clienti: i 5 punti fondamentali
CONTINUA A LEGGERE
Web & Hotel: Come fare promozione online all'albergo
Web & Hotel: Come fare promozione online all'albergo
CONTINUA A LEGGERE
Web marketing e pubblicità tradizionale: quali differenze?
Web marketing e pubblicità tradizionale: quali differenze?
CONTINUA A LEGGERE
Business, il nuovo approccio della "demand generation"
Business, il nuovo approccio della "demand generation"
CONTINUA A LEGGERE
Metriche social, quali monitorare?
Metriche social, quali monitorare?
CONTINUA A LEGGERE
Tik Tok: perché inserirlo in una strategia di marketing digitale
Tik Tok: perché inserirlo in una strategia di marketing digitale
CONTINUA A LEGGERE
Voice search e tecniche marketing: la ricerca Google si evolve
Voice search e tecniche marketing: la ricerca Google si evolve
CONTINUA A LEGGERE
Native advertising, cos’è e in che modo immerge l’utente nella pubblicità
Native advertising, cos’è e in che modo immerge l’utente nella pubblicità
CONTINUA A LEGGERE
Le regole del funnel marketing. Strategie per promuovere prodotti e servizi
Le regole del funnel marketing. Strategie per promuovere prodotti e servizi
CONTINUA A LEGGERE
Google Analytics, ma lo usate davvero?
Google Analytics, ma lo usate davvero?
CONTINUA A LEGGERE
L’importanza di investire oggi nella pubblicità per restare competitivi
L’importanza di investire oggi nella pubblicità per restare competitivi
CONTINUA A LEGGERE
Come organizzare eventi live in streaming e quali tool sfruttare
Come organizzare eventi live in streaming e quali tool sfruttare
CONTINUA A LEGGERE
Le regole del blog
Le regole del blog
CONTINUA A LEGGERE
Podcast marketing e narrazione digitale: ecco come sfruttarli
Podcast marketing e narrazione digitale: ecco come sfruttarli
CONTINUA A LEGGERE
Realtà aumentata in store: ecco il negozio del futuro
Realtà aumentata in store: ecco il negozio del futuro
CONTINUA A LEGGERE
Difendi il tuo negozio da Amazon: ecco come fare
Difendi il tuo negozio da Amazon: ecco come fare
CONTINUA A LEGGERE
Proximity marketing: guida al beacon per portare il web nella realtà
Proximity marketing: guida al beacon per portare il web nella realtà
CONTINUA A LEGGERE
Vendere a San Valentino: tieniti pronto anche al real time marketing!
Vendere a San Valentino: tieniti pronto anche al real time marketing!
CONTINUA A LEGGERE
Black Friday e shopping di Natale: hai una strategia per vendere online?
Black Friday e shopping di Natale: hai una strategia per vendere online?
CONTINUA A LEGGERE